Riparatore Forum Riparazioni Elettroniche per Riparatori ed Appassionati Powered by Forumgratis.com

  Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza,
  e per farti visualizzare contenuti pubblicitari personalizzati, questo sito usa cookie anche di terze parti.
  Chi sceglie di proseguire nella navigazione esprime il consenso all'uso dei cookie. informativa e revoca consensi qui .
 





Pagine: (2) 1 [2]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

> Giradischi Nuova Faro (con ECL82), Sigla E su potenziometro ??
Franzisco
  Inviato il: Dec 10 2017, 06:56 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 818
Utente Nr.: 7692
Iscritto il: 1-January 08



La valvola e la testina sono ancora quelle originali ed effettivamente non ho provato a cambiarle, per quanto la valvola l'ho provata sul provavalvole che mi da più che ottima, comunque qualche altra ce l'ho e posso provare a cambiarla, la testina no, non ho modo di cambiarla

Tutti i componenti sono stati cambiati ed anche il cavetto schermato dalla testina al circuito è sostituito con uno nuovo ed in un solo pezzo, prima era in due spezzoni cablati in modo "osceno", giuntati in un modo che lasciava diversi cm del conduttore centrale scoperti ed in più c'era un collegamento che collegava il centrale ad un paio di fili d'acciaio argentati e totalmente scoperti (senza calza schermo) che risultavano fungere da interruttore per il segnale dalla testina al circuito, fili che sono ossidatissimi, questo interruttore, causa il suo pessimo funzionamento dovuto all'ossido, era stato bypassato da qualcuno in una precedente manutenzione, ma era stato lasciato connesso al centrale del cavetto schermato, fungendo in tal modo da "antenna" per i disturbi

In ogni caso, visto come è arrangiato lo schema, con l'anodica raddrizzata a singola semionda ed uno dei due conduttori dell'alimentazione dei filamenti connesso a massa, credo che quel poco di ronzio che c'è sia più che fisiologico

Se ci fosse un vero trasformatore invece di un autotrasformatore passerei ad una rettifica a ponte, a sconnettere l'alimentazione dei filamenti da massa, a creare un riferimento a massa fittizio sui due rami con due resistenze che collegherei ad un riferimento elevato in DC (ottenuto con un partitore sull'anodica o collegando al catodo del pentodo della ECL82), cose che sicuramente sarebbero di beneficio per l'eliminazione o riduzione del ronzio

QUOTE
..... abbassare il valore dell'alternata all'ingresso del diodo rettificatore


Per quanto riguarda il collegare il diodo all'AC a 140V si potrebbe anche fare, ma visto che nel cambio tensione c'è la posizione 240V che era cortocircuitata su quella dei 220V (dato che manca l'avvolgimento sul TA), preferisco mettere una resistenza sul cambio tensione tra la posizione 240V e 220V, quando il cambio tensione sarà settato e collegato alla 240 la resistenza dissiperà un poco, ma quando il cambio tensione sarà settato e collegato alla 220 la resistenza non dissiperà e l'anodica continuerà ad essere quella di progetto

Inoltre il piatto è marcato per funzionare a 160V e già alimentando a 224V (la linea a casa mia) sulla presa 160V del TA (e sul motore del piatto) mi ritrovo 168V, se collegassi i 240V senza una resistenza il piatto vedrebbe ulteriormente aumentare la tensione del motore, mentre se usassi la presa dei 140V quando si alimenta a 220V la tensione sarebbe un po' bassa, con probabile influenza sul numero di giri

Sì, concordo che siano un po' paranoie, ma visto che ci sono, non vedo perché voler risparmiare una resistenza

Franco

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Franzisco
  Inviato il: Dec 11 2017, 04:54 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 818
Utente Nr.: 7692
Iscritto il: 1-January 08



Ho misurato il consumo dell'amplificatore

170mA di consumo totale con il motore del piatto acceso e 120mA con il motore del piatto spento

Ipotizzando di calare la tensione di rete (che è circa 145v) di un 25v

25v / 170mA = ~157R con 4.25W di dissipazione

quindi metterei una resistenza da 150R 10W ....

Franco

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Franzisco
  Inviato il: Dec 18 2017, 02:24 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 818
Utente Nr.: 7692
Iscritto il: 1-January 08



E' andata a finire che ho trovato un piccolo trasformatore da 230V / 18V - 11VA

l'ho collegato come da schemino allegato e tutto va come speravo ed ottengo la riduzione della tensione quando il cambio tensione è su 240V

my_bye.gif my_bye.gif

Franco

Immagine Allegata
Immagine Allegata

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine: (2) 1 [2]  Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

 




Provided by Forumgratis.com - Crea il tuo forum Gratis ora - Segnala Abuse

Coolnetwork Hosting Solution