Riparatore Forum Riparazioni Elettroniche per Riparatori ed Appassionati Powered by Forumgratis.com

  Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza,
  e per farti visualizzare contenuti pubblicitari personalizzati, questo sito usa cookie anche di terze parti.
  Chi sceglie di proseguire nella navigazione esprime il consenso all'uso dei cookie. informativa e revoca consensi qui .
 





  Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

> Alimentatore 0 30 volt 15 A, schema elettrico per realizzazione
gbattista
Inviato il: Jun 7 2013, 07:08 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1020
Utente Nr.: 515
Iscritto il: 27-February 05



Buonasera,
avete dei suggerimenti per la realizzazione di un alimentatore con queste caratteristiche?

Me lo ha chiesto un amico, di fronte ad un mio consiglio per un acquisto mi ha risposto che vorrebbe costruirlo. Anche approntando circuito stampato.

Non so che consigliare anche perché c'è il discorso di uno switching eventuale....

Voi che dite? Qualche schema sotto mano?

thanx.gif


--------------------
"Fatti non foste a viver come bruti ma per
Seguir virtude e canoscenza". Dante.[COLOR=blue][FONT=Optima]

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Enzoelettronica
Inviato il: Jun 7 2013, 08:04 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 881
Utente Nr.: 57224
Iscritto il: 23-December 12



ciao di schemi ne trovi ha chili nel web, visto che parli di tensioni da 0V a 30V e consigliabile per prima cosa un trasformatore con almeno una presa intermedia, questo per ridurre il delta fra tensione di ingresso ed uscita,

per ottenere zero volt il avrai necessita di un riferimento di massa negativa.

calcola che otre ad essere regolabile in volt ti servira anche in ampere.

per il sistema switching io personalmente preferisco un sistema lineare e privo di impulsi vari.

per iniziare cerca schemi che usano un integrato che da solo riesce ad arrivare fino a 2A

L200c

no ti posto link perché ne troverai veramente ha chili, ti servirà un contenitore alette di raffreddamento ecc

bye bye


--------------------
fa il surf cavalcando l‘onda elettronica

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
gbattista
Inviato il: Jun 8 2013, 07:08 AM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1020
Utente Nr.: 515
Iscritto il: 27-February 05



QUOTE (Enzoelettronica @ Jun 7 2013, 07:54 PM)
ciao di schemi ne trovi ha chili nel web, visto che parli di tensioni da 0V a 30V e consigliabile per prima cosa un trasformatore con almeno una presa intermedia, questo per ridurre il delta fra tensione di ingresso ed uscita,

per ottenere zero volt il avrai necessita di un riferimento di massa negativa.

calcola che otre ad essere regolabile in volt ti servira anche in ampere.

per il sistema switching io personalmente preferisco un sistema lineare e privo di impulsi vari.

per iniziare cerca schemi che usano un integrato che da solo riesce ad arrivare fino a 2A

L200c

no ti posto link perché ne troverai veramente ha chili, ti servirà un contenitore alette di raffreddamento ecc

bye bye

thanx.gif

Ho visto che ce ne sono a chili, mi fido di più di un tuo consiglio sul migliore da realizzare.


thanx.gif


--------------------
"Fatti non foste a viver come bruti ma per
Seguir virtude e canoscenza". Dante.[COLOR=blue][FONT=Optima]

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
percoco2000
Inviato il: Jun 8 2013, 08:59 AM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1238
Utente Nr.: 656
Iscritto il: 6-April 05



Solo una domanda: Hai presente l'ingombro ed il costo di un trasformatore da 40V 15A?

Secondo me devi orientarti su uno switching, o almeno ad un preregolato. Mettiamo ti servano 5V 10A: Significherebbe far dissipare ai finali circa 350W.... Uno spreco, in ogni caso.

In questa pagina trovi una modifica di un alimentatore ATX per ottenere piu' o meno quello che ti serve. Se parti da un'alimentatore di buona qualita' dovrebbe essere molto affidabile.

http://www.chirio.com/switching_power_supply_atx.htm


--------------------
Slackware addicted ........

Member is OfflinePMEmail PosterAOLYahoo
Top
Enzoelettronica
Inviato il: Jun 8 2013, 09:03 AM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 881
Utente Nr.: 57224
Iscritto il: 23-December 12



non saprei indicarti comunque per iniziare ad avere una idea eccoti una immagine

user posted image
R1=0.7 / Io max C4=47uF 63V R2=10 ohms RV1=4.7Kohm pot. R3=1Kohm Q1=BDW51 R4=820 ohms Q2=BC108 C1=4700uF 63V IC1=L200 C2-3=100nF 100V

http://www.elektropage.com/default.asp?tid=778


qui come vedi ai la possibilità di regolare la tensione di uscita che andrà dal minimo di 2,8v alla massima di 30v
attento l'integrato sopporta max 35v poi se superi potrebbe andare in protezione o rompersi.

ecco le caratteristiche
http://pdf.datasheetcatalog.com/datasheet/...ronics/1318.pdf

per cui come da foto si potrebbe gia dire che sarebbe in grado di portare i 10/15A con un buon dissipatore e ventola, sapendo che l'integrato sopporta fino a 2A, per avere + amperaggio maggiore devi aggiungere dei finali (per come fare guarda gli schemi in internet)
per q1 non e bloccante la sigla come per q2, puoi adottare quello che ti ritrovi nel cassetto rispettando il tipo di polarizzazione, per q1 ad esempio i classici 2n3055 andrebbero bene ma anche dei similari, se ne metti + di uno sulla uscita emitter usa delle resistenze di compensazione da 0,1 ohm 10w, ora vediamo come farlo arrivare a 0v, il pin 3 di IC va messo ad una massa diversa quindi ti servirà una tensione separata di circa -5v.

su questo sito trovi molte info e spiegate bene.
http://www.webalice.it/crapellavittorio/electronic/L200.html

questa foto tratta dal sito mostra un ali che va da 0v a 30v
user posted image

altri schemi di alimentatori
http://www.webalice.it/crapellavittorio/el...tm#alimentatori

calcola che quando avrai finito di sicuro avrai un buon ali e poi calcola che un domani sara semplice sistemare eventuali problemi, poi come ai visto di schemi ne trovi per tutte le esigenze, da quelli semplici a quelli complessi, fissi o regolabili

tieni conto che se dovrai avere 5v con 10A ed in ingresso ai finali ai 30v vi e un delta molto alto e potresti usare i finali per fare un frittata, 25v di dissipazione termica per cui ti suggerivo un trasformatore con prese intermedie tipo 0v 12v 24 mettendo sul pannello un interruttore con min max ecc, oppure a tuo piacimento,

come dice percoco2000, fatti un'idea dei costi dei componenti che ti serviranno per la relizzazione,
la lista e lunghetta e di cose ne servono
un buon trasformatore con prese intermedie, un altro per pilotare gli 0v, insomma fatti un'idea precisa di quello che intendi fare i costi il tempo per realizzare e poi prendi una decisione, ciao ciao


--------------------
fa il surf cavalcando l‘onda elettronica

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
smemail
Inviato il: Oct 2 2015, 11:19 AM
Quote Post


Utente Anziano
**

Gruppo: Members
Messaggi: 514
Utente Nr.: 10219
Iscritto il: 14-July 08



il mio consiglio è LM317 con 2/3 PNP....
io ne ho realizzato uno da 10 ampere con un solo MJ4502 ed eroga molto piu della corrente prevista. non ho mai cotto il finale anche superando i 10 ampere (mj dichiara 30A)
Mentre ultimamente ne ho realizzato un altro sempre con LM317 con 6 TIP36 e ci tiro fuori ben 60 Ampere!
Logicamente MEGA alettone, doppio ponte raddrizzatore, trasfo da 1kw...... insomma un bel mostriciattolo smile0.gif

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

 




Provided by Forumgratis.com - Crea il tuo forum Gratis ora - Segnala Abuse

Coolnetwork Hosting Solution