Riparatore Forum Riparazioni Elettroniche per Riparatori ed Appassionati Powered by Forumgratis.com

  Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza,
  e per farti visualizzare contenuti pubblicitari personalizzati, questo sito usa cookie anche di terze parti.
  Chi sceglie di proseguire nella navigazione esprime il consenso all'uso dei cookie. informativa e revoca consensi qui .
 





Pagine: (8) 1 2 [3] 4 5 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

> Philips BI 310A da rimettere in sesto
Difio
Inviato il: Jan 1 2012, 03:29 PM
Quote Post


Utente
*

Gruppo: Members
Messaggi: 62
Utente Nr.: 52875
Iscritto il: 31-December 11



grazie.

Un'ultima cosa e poi la smetto di rompere (smile0.gif) ma logicamente mi consigli di sostituire anche i condensatori grossi posti sulla parte superiore del telaio? Visto che su molti di loro non c'è scritto più niente il valore lo devo ricavare dallo schema, ma per quanto riguarda la tensione come mi devo regolare?

Member is OfflinePM
Top
Giulio Maiocco
Inviato il: Jan 1 2012, 04:01 PM
Quote Post


Utente Anziano
**

Gruppo: Members
Messaggi: 419
Utente Nr.: 1404
Iscritto il: 29-October 05



Ciao, hai modo di fare una foto dei condensatori di cui parli? Purtroppo non conosco "personalmente" questo telaio, posso solo supporre tu stia parlando di 2 condensatori cilindrici che sono tenuti dal di sotto tramite 2 bulloni piuttosto grossi. Se così è, sono i condensatori elettrolitici di filtraggio anodico e sono ognuno da 50uF. Come sostituto si possono usare dei condensatori da 47uF (valore standard odierno) 450V, oppure se tieni all'estetica, ti posso dire dove reperire questi condensatori "a vitone" molto simili agli originali, ma di nuova fabbricazione, e a prezzi tutto sommato molto ragionevoli!

Ciao

Giulio

Member is OfflinePMEmail PosterUsers WebsiteMSN
Top
Gamon
Inviato il: Jan 1 2012, 04:36 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 2672
Utente Nr.: 3400
Iscritto il: 8-December 06



Ciao!

Allora, dallo schema direi che gli elettrolitici sono solo 2: C1 e C2. Per la loro tensione occorre un 400V.

Se alla fine del lavoro, la voce dovesse risultare un po "sbrodolata", ti consiglierei di aggiungere un ulteriore elettrolitico da 47uF 35V in parallelo alla resistenza da 150 Ohm.

Con il "+" verso il catodo della EL41 ed il "-" a massa.

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
pigi
Inviato il: Jan 1 2012, 05:42 PM
Quote Post


Utente
*

Gruppo: Members
Messaggi: 300
Utente Nr.: 9763
Iscritto il: 27-May 08



Ciao Giulio, dove reperisci i condensatori a vitone?

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Giulio Maiocco
Inviato il: Jan 1 2012, 06:05 PM
Quote Post


Utente Anziano
**

Gruppo: Members
Messaggi: 419
Utente Nr.: 1404
Iscritto il: 29-October 05



Salve Sig. Piero, nessun problema, i condensatori a vitone si trovano a questo sito:

Ask Jan First Ottimo venditore, l'unica cosa un pò antipatica è il sistema per ordinare...

Giulio

Member is OfflinePMEmail PosterUsers WebsiteMSN
Top
Difio
Inviato il: Jan 1 2012, 08:48 PM
Quote Post


Utente
*

Gruppo: Members
Messaggi: 62
Utente Nr.: 52875
Iscritto il: 31-December 11



Eccomi ragazzi, scusate se vi ho fatto attendere, ma oggi sono stato alla fiera dell'antiquariato di arezzo per vedere se trovavo la az41.

Allora, i condensatori di cui parlavo, anche se a vedere lo zoccolo non mi sembrano proprio condensatori tranne quello più alto, sono quelli che vedete in foto.

Un'altra cosa, la valvola rotta non sono riuscito a trovarla e su internet ce l'ha solo pispola, che però se la fa pagare ben 16€..visto che alla fine il mio è uno sfizio più che altro, pensavo di sostituire la az41 con dei diodi, dato che la sua funzione è quella di raddrizzatrice dell'alternata. Non credo ci siano problemi visto che sostituisco anche i condensatori che magari, se fossero originali, non sopporterebbero i il raddrizzamento repentino della corrente. Secondo voi bastano dei semplici diodi 1N4007? Supportano al massimo 1000 volt e 1 ampere.

Un'altra cosa, per quanto riguarda il mio problema iniziale, ovvero la resistenza che si bruciava, a questo punto si può dire che fosse dovuto alla tensione enormemente superiore al normale che circolava nel circuito? Oppure devo comunque metterne una da 2 watt?

Immagine Allegata
Immagine Allegata

Member is OfflinePM
Top
Giulio Maiocco
Inviato il: Jan 1 2012, 08:56 PM
Quote Post


Utente Anziano
**

Gruppo: Members
Messaggi: 419
Utente Nr.: 1404
Iscritto il: 29-October 05



Ciao, dunque, dalle foto l'unica cosa che ti devi preoccupare di sostituire è il cilindro più alto, gli altri 2 NON sono da toccare perchè non sono condensatori, ma sono i trasformatori a media frequenza.

Bah, 16euro non sono poi esagerati per la AZ41 e personalmente non userei diodi allo stato solido perchè poi bisogna sperimentare con il valore della resistenza di caduta DA AGGIUNGERE pena tensioni anodiche alle stelle (i diodi al silicio sono molto più efficienti dei diodi a vuoto e non hanno la caduta di tensione interna necessaria per cui il trasformatore ed il circuito sono stati studiati). Puoi guardare comunque su Ebay se trovi delle AZ41 a prezzi più abbordabili, come in praticamente tutti i posti lo stesso, la "fregatura" è data dai costi di spedizione che sono comparabili, se non più alti della valvola stessa

Ciao

Giulio

Member is OfflinePMEmail PosterUsers WebsiteMSN
Top
Gamon
Inviato il: Jan 1 2012, 08:59 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 2672
Utente Nr.: 3400
Iscritto il: 8-December 06



La resistenza lasciala pure da 2W... Meglio abbondare che stare scarsi!!!

Per la valvola, in effetti 16 Euro sono tanti!

Soprattutto perchè la AZ41 è un tubo mooooolto delicato e dalla vita breve.

Anche io farei come dice Giulio... Fare una "finta valvola" infilando 2 diodi 1N4007 con 100 Ohm in serie all'uscita di catodo.

Tanto la modifica è reversibile facilmente.

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Difio
Inviato il: Jan 1 2012, 09:21 PM
Quote Post


Utente
*

Gruppo: Members
Messaggi: 62
Utente Nr.: 52875
Iscritto il: 31-December 11



ok, immaginavo che quei due cilindri più piccoli non fossero condensatori, il dubbio m'è venuto quando facevo la foto e mi sono messo a guardare con più attenzione i cilindri.

Comunque sostituirò quel condensatore, per quanto riguarda la valvola ho visto anche su ebay e i prezzi comprese le spedizione non scendono sotto i 20€ con prodotti che alla fine sono usati e vista la vita di questa valvola come ha detto gamon.. (da pispola sono nuove le valvole ma devi fare un ordine minimo di 25€ senza le spedizioni)

Insomma, mi rendo conto che per gente come voi che si porta dietro una grande passione verso questi apparecchi sia quasi una bestemmia sostituire una valvola raddrizzatrice con un diodo al silicio My_Sorriso.gif

Member is OfflinePM
Top
Difio
Inviato il: Jan 1 2012, 09:30 PM
Quote Post


Utente
*

Gruppo: Members
Messaggi: 62
Utente Nr.: 52875
Iscritto il: 31-December 11



In ogni caso nello schema vengono indicati due condensatori di filtro (i famosi C1 e C2) da 50uF, tuttavia qui nel telaio ce n'è solo uno (ovvero il cilindro grosso in foto, se ho interpretato bene) è possibile?

EDIT: Comunque ci sono dei condensatori neri, con scritto sopra ad esempio 10KP 9.2: questo vuol dire che sono da 10 mila picofarad 9.2V oppure il K indica la tolleranza?

Member is OfflinePM
Top
Giulio Maiocco
Inviato il: Jan 1 2012, 09:35 PM
Quote Post


Utente Anziano
**

Gruppo: Members
Messaggi: 419
Utente Nr.: 1404
Iscritto il: 29-October 05



Sì, è possibile, in quanto all'epoca in un "cilindro" soltamente trovavano alloggio 2 o più condensatori. Il cilindro metallico è la massa, ogni terminale che esce dalla bakelite è il positivo di 1 sezione.

Per la sostituzione valvola / diodo, ci vanno 2 diodi, non uno solo! In pratica, unisci le 2 parti "bandate" e, interponendo una resistenza da un centinaio di ohm e qualche watt di potenza, vai a raccordarti su un pin del filamento della AZ41, penso che sia il pin 8 a cui faccia capo un filo che va all'elettrolitico ed è a questo che il surrogato della valvola va collegato. Le altre 2 estremità dei diodi vanno rispettivamente al pin 2 e pin 6 della AZ41.

Buon lavoro

Giulio

Member is OfflinePMEmail PosterUsers WebsiteMSN
Top
Difio
Inviato il: Jan 1 2012, 09:48 PM
Quote Post


Utente
*

Gruppo: Members
Messaggi: 62
Utente Nr.: 52875
Iscritto il: 31-December 11



Non so giulio se hai letto l'edit che ho fatto al post precedente, te lo riscrivo qui comunque:

"Comunque ci sono dei condensatori neri, con scritto sopra ad esempio 10KP 9.2: questo vuol dire che sono da 10 mila picofarad 9.2V oppure il K indica la tolleranza?"

Member is OfflinePM
Top
Gamon
Inviato il: Jan 1 2012, 09:55 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 2672
Utente Nr.: 3400
Iscritto il: 8-December 06



KpF = Kilo pico Farad ovvero NANO FARAD

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Difio
Inviato il: Jan 2 2012, 02:56 AM
Quote Post


Utente
*

Gruppo: Members
Messaggi: 62
Utente Nr.: 52875
Iscritto il: 31-December 11



So che non vedete l'ora che sta radio o esploda o venga riparata, in modo che la smetta di rompervi l'anima giorno e notte My_Sorriso.gif

Tuttavia vi chiedo solo conferma dei condensatori che devo andare a comprare e sostituire:

1) i due condensatori elettrolitici presenti nel cilindrone da cambiare con due da 47uF 400V (C1 e C2)

2) C31 da cambiare con uno da 4700pF 300V? (il punto interrogativo è riferito alla tensione)

3) C29 da cambiare con uno da 10000pF 500V

4) C32 da cambiare con uno da 10000pF 100V?

5) C24 da cambiare con uno da 15000pF da 500V

6) C20 33000pF 300V?

7) C7 47000pF (ditemi voi la tensione perchè sinceramente dallo schema non l'ho ben capita)

8) C12 0.1uF (come sopra)

Per quanto riguarda la finta valvola, vedendo il circuito non dovrebbe essere il pin 7 quello a cui devo collegare i due diodi (e non il pin 8)?
Perchè a me risulta che al pin 8 arrivi un filo che parte dal trasformatore, mentre al pin 7 è collegato un filo che si collega all'elettrolitico da 50uF.

Scusatemi ancora e grazie!

Member is OfflinePM
Top
Giulio Maiocco
Inviato il: Jan 2 2012, 01:28 PM
Quote Post


Utente Anziano
**

Gruppo: Members
Messaggi: 419
Utente Nr.: 1404
Iscritto il: 29-October 05



Figurati, non è quello il problema, piuttosto (parlo per me, almeno) ogni tanto devi aver pazienza perchè specie durante la settimana non ho il PC dove lavoro e diventa questione di sfruttare qualche minuto durante la pausa pranzo o il dopo cena...

Per i condensatori non elettrolitici, personalmente non mi preoccuperei della tensione di lavoro di ogni singolo componente, ma andrei diretto sui 630V, che sono gli unici che tengo a stock in laboratorio, se non per qualche 1000V da usare per funzioni particolari. C31 sarebbe proprio una di quelle occasioni, ma non sono semplicissimi da reperire nella versione 1Kv.

Per la questione che sollevi circa il pin della AZ41, sono andato per supposizione, anche perchè con le valvole rettificatrici a riscaldamento diretto come la tua di solito i costruttori andavano un pò come faceva loro più comodo. Con le rettificatrici a riscaldamento indiretto, quali per esempio la EZ40 o la GZ34, invece c'è un piedino specifico che bisogna rispettare. Quindi, se ti ritrovi il filo che va al 50uF di filtraggio sul pin 7 della AZ41, usa pure quello per il surrogato, nessun problema!

Ciao

Giulio

Member is OfflinePMEmail PosterUsers WebsiteMSN
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine: (8) 1 2 [3] 4 5 ... Ultima » Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

 




Provided by Forumgratis.com - Crea il tuo forum Gratis ora - Segnala Abuse

Coolnetwork Hosting Solution