Riparatore Forum Riparazioni Elettroniche per Riparatori ed Appassionati Powered by Forumgratis.com

  Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza,
  e per farti visualizzare contenuti pubblicitari personalizzati, questo sito usa cookie anche di terze parti.
  Chi sceglie di proseguire nella navigazione esprime il consenso all'uso dei cookie. informativa e revoca consensi qui .
 





Pagine: (10) « Prima ... 8 9 [10]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

> Restauro magnetofono Geloso G268
Gamon
Inviato il: Oct 17 2011, 10:51 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 2672
Utente Nr.: 3400
Iscritto il: 8-December 06



Ciao!

O non è ben regolata la corrente di bias dell'oscillatore ultrasonico... Oppure stai cercando di registrare su nastri andati a male, che non accettano più variazioni magnetiche.

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Rick59
Inviato il: Oct 17 2011, 11:49 PM
Quote Post


Utente Anziano
**

Gruppo: Members
Messaggi: 597
Utente Nr.: 39387
Iscritto il: 1-May 11



QUOTE (Davide Fabrici @ Oct 16 2011, 12:29 AM)
Praticamente, e non capisco perchè (sono del resto un semi-principiante), la qualità di riproduzione è eccellente (ad esempio ascoltando vecchi nastri registrati), se invece registro sul nastro la qualità diventa mediocre, con lievi fluttuazioni di suono (quasi impercettibili), ma soprattutto bassa fedeltà, anche a 9.31 cm/s...

A parte quanto giustamente fatto notare da Gamon: la corrente di bias ed il deterioramento dei nastri sono fattori essenziali specie in fase di registrazione.
Aggiungo soltanto che la qualità di registrazione è influenzata anche da molte altre variabili: le "fluttuazioni di suono" di cui parli, ad esempio, potrebbero essere causate da un non perfetto contatto del nastro con la testina di registrazione (caso piuttosto frequente), ed attribuibili sia ai 'feltri preminastro' (quelli di fronte alla suddetta testina/e) spesso troppo induriti e/o deformati dal tempo, come pure dai nastri stessi, che hanno perso la loro elasticità meccanica (oltre a quella 'magnetica'), quindi non riescono più ad aderire perfettamente alla testina.
Sempre che tu intenda "variazioni di volume". Se invece si tratta di variazioni di velocità, le cause sono molto probabilmente da ricercare nella parte meccanica: cattivo contatto del pinch roller con il capstan soprattutto, senza comunque escludere nessun'altra parte meccanica relativa al trascinamento del nastro.

Anche se esula quasi dal tipo di registratore in oggetto, si potrebbe infine trattare di un difetto causato dall'usura della testina. Senza scendere troppo nei particolari, ogni testina, in registrazione, necessita di una ben determinata corrente di bias, in base alle caratteristiche costruttive della stessa, ma soprattutto dal "traferro" del suo nucleo, che purtroppo via via si 'allarga' con l'usura causata dal nastro.
In parole semplici, una testina anche notevolmente usurata potrebbe riprodurre ancora in modo soddisfacente nastri preregistrati, ma dare pessimi risultati in registrazione.
Argomento comunque quasi infinito, come le possibili cause e soluzioni, a volte banali, a volte quasi impossibili. Di certo, in qualsiasi apparecchio, che sia un vecchio 'reel' od un 'cassette', ma anche di un VCR , di un DAT o di un più modermo masterizzatore CD o DVD, la parte "registrazione" è sempre la più critica, e quella che per prima rivela eventuali anomalie e/o precoci sintomi di 'vecchiaia'
Ciao
my_bye.gif

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine: (10) « Prima ... 8 9 [10]  Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

 




Provided by Forumgratis.com - Crea il tuo forum Gratis ora - Segnala Abuse

Coolnetwork Hosting Solution