Riparatore Forum Riparazioni Elettroniche per Riparatori ed Appassionati Powered by Forumgratis.com

  Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza,
  e per farti visualizzare contenuti pubblicitari personalizzati, questo sito usa cookie anche di terze parti.
  Chi sceglie di proseguire nella navigazione esprime il consenso all'uso dei cookie. informativa e revoca consensi qui .
 





Pagine: (5) 1 [2] 3 4 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

> Tester ICE 680R, Ancora viene prodotto
Hardisk
Inviato il: Jul 14 2010, 12:56 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Moderatori_Storici
Messaggi: 17404
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 10-July 04



Scegli formati gif jpg o png...Basta cliccare su 'sfoglia' (dalla funzione del forum) e cercare il file nel PC...purche' ricordi dove lo hai messo.........


Anche i tester Chinaglia non erano male. Avevo un Cortina Major U.S.i. con iniettore (40kohm/v) che funzionava veramente bene, finche' non cadde dal terrazzino.........e ..addio strumento!

HD blink.gif


--------------------
Der Rest ist Rauch !

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
scalzomen
Inviato il: Jul 14 2010, 02:17 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 745
Utente Nr.: 15342
Iscritto il: 31-July 09



A che serve l'iniettore?


QUOTE (Hardisk @ Jul 14 2010, 01:46 PM)
funzionava veramente bene, finche' non cadde dal terrazzino.........e ..addio strumento!

HD blink.gif

laugh.gif huh.gif

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Hardisk
Inviato il: Jul 14 2010, 03:30 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Moderatori_Storici
Messaggi: 17404
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 10-July 04



L'iniettore e' un multivibratore che genera diverse armoniche, pertanto serve a
scoprire dove si trova un'interruzione del passaggio di un segnale. E' utile sia in bassa che in media frequenza e, in certi casi, anche in alta.

HD 1_my_roger.gif


--------------------
Der Rest ist Rauch !

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
digirunner
Inviato il: Jul 14 2010, 05:04 PM
Quote Post


utente saggio
**

Gruppo: Members
Messaggi: 618
Utente Nr.: 8184
Iscritto il: 29-January 08



Grazie HD! thanx.gif

bei tempi quelli in cui si poteva riparare quasi tutto con un tester analogico e un iniettore! rolleyes[2].gif

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
bacanaz
Inviato il: Jul 14 2010, 05:18 PM
Quote Post


Utente Anziano
**

Gruppo: Members
Messaggi: 591
Utente Nr.: 10598
Iscritto il: 17-August 08



io ho un 680 r e 2 680g tutti funzionanti , e in fiera ho trovato le schede premontate pronte per esser sostituite alla cifra di 2,50 euro l'una

aggiungo che di tester digitali non ne voglio prorio sapere, come mio papa che ha sotituito il suo microtest80 per un digitale kinzo che è durato ben poco per far spazio di nuovo al microtest!


--------------------
...CON LE VALVOLE......LA BARACCA VA......

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Hardisk
Inviato il: Jul 14 2010, 06:25 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Moderatori_Storici
Messaggi: 17404
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 10-July 04



I tester digitali (quelli buoni) servono per misure precise, in particolare negli attuali circuiti a bassa tensione e alte impedenze, infatti non caricano il circuito, pertanto le misurazioni sono attendibili, in gran parte dei casi. Ritengo che occorra sempre affiancare un tester analogico a uno digitale: entrambi sono utili.
In ogni caso il tester analogico e' piu' 'umano', come la valvola nei confronti di un semiconduttore!!!!!!

HD 1_my_roger.gif

P.S. In almeno il 50% delle riparazioni effettuate, ho impiegato il mio ICE 680R!!!!!


--------------------
Der Rest ist Rauch !

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Hardisk
Inviato il: Jul 14 2010, 08:06 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Moderatori_Storici
Messaggi: 17404
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 10-July 04



Un altro tester, poco conosciuto, ma valido e' questo ISKRA UNIMER33 del quale ho trovato tutta la doxumentazione su un sito slavo.
Devo ammettere che e' indistruttibile: ha subito persino gli effluvi dell'acido solforico, senza subire danni sostanziali!

HD 1_my_roger.gif

Immagine Allegata
Immagine Allegata


--------------------
Der Rest ist Rauch !

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
gbattista
Inviato il: Jul 14 2010, 08:49 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1020
Utente Nr.: 515
Iscritto il: 27-February 05



QUOTE (Hardisk @ Jul 12 2010, 08:29 AM)
http://www.icestrumentazione.it/ProdMultAnalog.html

HD

Come l'avete risolta la sostituzione con la pila di 3volt. Io ce l'ho nel cassetto...,


--------------------
"Fatti non foste a viver come bruti ma per
Seguir virtude e canoscenza". Dante.[COLOR=blue][FONT=Optima]

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Hardisk
Inviato il: Jul 14 2010, 08:53 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Moderatori_Storici
Messaggi: 17404
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 10-July 04



Le fabbricano di nuovo e, in qualche buon negozio di articoli elettrici, si trovano!

HD
In alternativa basta sostituire la pila da 3V con una al litio con i terminali a saldare.

HD 1_my_roger.gif


--------------------
Der Rest ist Rauch !

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
bacanaz
Inviato il: Jul 14 2010, 09:12 PM
Quote Post


Utente Anziano
**

Gruppo: Members
Messaggi: 591
Utente Nr.: 10598
Iscritto il: 17-August 08



QUOTE (digirunner @ Jul 13 2010, 07:37 PM)
Ciao Hardisk

sai qual'è la caratteristica che distingue i tester ICE da tutti gli altri, anche rinomati marchi stranieri? Sono sicuro che lo hai notato....
Il movimento "frenato e preciso" dell'indice!
In tutti gli altri, prima di fermarsi sul valore reale della misura, l'indice oscilla avanti e indietro diverse volte, facendo COME MINIMO, perdere tempo.
Negli ICE invece, l'ago parte a razzo e si ferma immediatamente e senza incertezze nel punto giusto.
NON ho mai capito come facciano a realizzare ciò blink.gif però è bellissimo!

Di ICE ho anche un Luxmetro professionale, Un "megger" elettronico, vale a dire un megaohmetro per la misura degli isolamenti con tensione di 250-500-1000V, costruiti benissimo, in stile "680R" ma più grandi e realizzati ancor più professionalmente.
Se vi interessa vi posto una foto, sono oggetti rari, prodotti in piccola serie.

se noti la lancetta ICE sale molto più lenta delle altre lancette e quindi va subito ad indicare la divisione senza oscillare. penso sia una questione di molle antagoniste e contrappesi. una cosa che non mi piace del nuovo 680r : per la portata ohm non ha più l'azzeramento manuale ma quelle automatico e in quei pochi che ho usato a scuola non ne andava neanche uno ( l'ago andava a sbattere a fondoscala), poi il tasto A-V X2 comodo per raddoppiare il fondoscala ma l'hanno levato mi sembra perchè non era più a norma non so perchè poi...


--------------------
...CON LE VALVOLE......LA BARACCA VA......

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Hardisk
Inviato il: Jul 15 2010, 03:43 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Moderatori_Storici
Messaggi: 17404
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 10-July 04



Quando c'e' qualcosa di valido, viene eliminato da assurde e dispendiose normative, parenti strette di quelle che misurano i... dodici centimetri delle banane...
No comment
HD default_angry.gif


--------------------
Der Rest ist Rauch !

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
alessioblaupunkt
Inviato il: Jul 15 2010, 09:47 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 812
Utente Nr.: 2980
Iscritto il: 18-September 06



QUOTE
Come l'avete risolta la sostituzione con la pila di 3volt.

Il 680G IV serie ha la pila da 1.5 Volt. Per il 680G III serie e precedenti:
Soluzione poco ortodossa: serie di 2 AAA 1.5 Volt
-> Rendere ruvida la superficie dei poli delle pile
-> Stagnare i poli delle pile avendo l'accortezza di far raffreddare la pila tra il riscaldamento di un polo e dell'altro.
-> Utilizzare filo elettrico isolato per collegare il + della serie al + del circuito ICE.
-> Utilizzare filo elettrico isolato per collegare il - della serie al - del circuito ICE.
-> Utilizzare filo elettrico isolato per collegare il + della pila rimanente con il - dell'altra pila che sara' ovviamente libero.
-> Utilizzare nastro isolante per isolare il pacco pile abusivo.
-> Et voila'! Il tutto alloggiabile nello scompartimento previsto per la vetusta 3V.

Lo spazio abbonda, permette la serie di una AA con una AAA.
Non permette la serie di 2 AA.
Al giorno d'oggi con 2 AAA si ottiene corrente sufficiente per tempi considerevoli.

P.S.
Mi dispiace aver innescato discussioni su altri prodotti, questo ufficialmente e' il post del 680!

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
gbattista
Inviato il: Jul 15 2010, 10:19 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1020
Utente Nr.: 515
Iscritto il: 27-February 05





P.S.
Mi dispiace aver innescato discussioni su altri prodotti, questo ufficialmente e' il post del 680! [/QUOTE]
Non mi sembra che si sia parlato esclusivamente del tester 680r in questo post. Grazie comunque!


--------------------
"Fatti non foste a viver come bruti ma per
Seguir virtude e canoscenza". Dante.[COLOR=blue][FONT=Optima]

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Hardisk
Inviato il: Jul 16 2010, 07:26 AM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Moderatori_Storici
Messaggi: 17404
Utente Nr.: 4
Iscritto il: 10-July 04



Il mio 680R ha la batteria da 3 VOLT! Il tipo di batteria poteva cambiare a seconda della serie. Il mio e' di serie IV, pertanto ha la pila da 3V.
HD 1_my_roger.gif



--------------------
Der Rest ist Rauch !

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
digirunner
Inviato il: Jul 16 2010, 11:52 AM
Quote Post


utente saggio
**

Gruppo: Members
Messaggi: 618
Utente Nr.: 8184
Iscritto il: 29-January 08



Soluzione semplice semplice (e migliorativa) per il problema "pila torcetta 3V"

prendete l'involucro della vecchia pila (dopo aver estratto gli elementi interni, basta premere il polo positivo) allargate leggermente il foro del polo positivo in modo da far emergere il polo positivo di una pila da 3V al litio di tipo CR123A, riempite lo spazio rimanente fino al polo negativo della vecchia pila con alluminio da cucina ben pressato!

se non avete più la vecchia pila prendete un foglio da lucido, di quelli trasparenti e leggermente rigidi, tagliatelo su un lato alla lunghezza di una pila da 3V (o due come nella foto che allego, per sostituire due pile) poi arrotolatelo su se stesso per un paio di giri, intorno alla pila e fissatelo con un po' di scotch trasparente lungo tutta la lunghezza e con un anello in cima e in fondo, riempite gli spazi vuoti col solito alluminio domopak....

Immagine Allegata
Immagine Allegata

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine: (5) 1 [2] 3 4 ... Ultima » Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

 




Provided by Forumgratis.com - Crea il tuo forum Gratis ora - Segnala Abuse

Coolnetwork Hosting Solution