Riparatore Forum Riparazioni Elettroniche per Riparatori ed Appassionati Powered by Forumgratis.com

  Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza,
  e per farti visualizzare contenuti pubblicitari personalizzati, questo sito usa cookie anche di terze parti.
  Chi sceglie di proseguire nella navigazione esprime il consenso all'uso dei cookie. informativa e revoca consensi qui .
 





  Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

> Alimentatore da laboratorio x Ampli a Valvole, GRADITI Suggerimenti e Idee
Franzisco
  Inviato il: May 3 2009, 10:56 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 791
Utente Nr.: 7692
Iscritto il: 1-January 08



smile0.gif

Un saluto a tutti (Marzaglia č vicina e chissą che non ci si incontri lą)

Vorrei costruirmi un alimentatore da laboratorio da usare con amplificatori a valvole per chitarra "sperimentali"

ho visto quą e lą e ci ho pensato sopra un po'

L'optimum sarebbe:

un'uscita a 3,15-0-3,15v (filamenti)

un'uscita a 5v (filamento valvola rettificatrice)

un'uscita a 0->25/30v (relais - ventole e/o altri accessori)

un'uscita a 10->70v (Bias)

un'uscita a 100-> 400v (alimentazione griglie nel caso di ampli con finali tipo EL509 o altre, che richiedono un forte salto verso il basso, rispetto l'anodica)

un'uscita a 150->500v (alimentazione anodica)

per le tensioni dei filamenti e del bias, avrei pensato di usare un trasformatore a parte

per le due tensioni elevate (griglie ed anodica) la soluzione pił semplice sarebbe avere due trasformatori con voltaggi e correnti adeguate e due distinti variac per alimentarli

PROBLEMA i variac costano un po' troppo

ho trovato degli schemi di alimentatori variabili per alte tensioni a mosfet, ma la tensione in gioco arriva a 300v e la corrente č troppo limitata (100ma) per l'uso che vorrei farne

in allegato uno schema

Qualche consiglio ???

GRAZIE

Franzisco


Immagine Allegata
Immagine Allegata

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Spook65
Inviato il: May 4 2009, 06:46 AM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1060
Utente Nr.: 92
Iscritto il: 3-October 04



Non ho provato schema e non so se funziona, ma (se funziona) penso che potresti sostituire Mosfet e Transistor con dei modelli pił potenti, per avere pił corrente.

In rete probabilmente ci sono schemi pił complessi, ma anche pił performanti.

Per il variac.. ci vuole fortuna di trovare qualche cosa a prezzi "fiera" in qualche mercatino e sul solito Eb_y.

E provare a usare al posto del variac elettromeccanico un dimmer per carichi induttivi?
vedi ad esempio Relco.
So che ci sono dei dimmer che regolano carichi induttivi, come quelli che si usano per regolare la luminositą dei faretti alogeni (che hanno un trafo 230> 24V)
Certo, scordati stabilitą e retroazione..


--------------------
Quando giunse alla piena autocoscienza, Skynet si era gią diffusa dentro milioni di server in tutto il pianeta…
Tutto il sofware. Tutto il cyberspazio… Addio nucleo di sistema.
Nulla e nessuno poteva escludere Skynet.
La battaglia č appena cominciata...

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

 




Provided by Forumgratis.com - Crea il tuo forum Gratis ora - Segnala Abuse

Coolnetwork Hosting Solution