Riparatore Forum Riparazioni Elettroniche per Riparatori ed Appassionati Powered by Forumgratis.com

  Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza,
  e per farti visualizzare contenuti pubblicitari personalizzati, questo sito usa cookie anche di terze parti.
  Chi sceglie di proseguire nella navigazione esprime il consenso all'uso dei cookie. informativa e revoca consensi qui .
 





Pagine: (7) [1] 2 3 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

> autocostruzione caricabatterie moto
Doc
Inviato il: May 6 2010, 12:46 AM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1220
Utente Nr.: 10601
Iscritto il: 17-August 08



http://www.ttacademy.org/officina/elettricocaricabatt.htm

che ne dite di questo carica batteria per moto? vi sembra buono sto schema?

Member is OfflinePM
Top
giacomo004
Inviato il: May 6 2010, 01:31 AM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Moderatori
Messaggi: 4981
Utente Nr.: 176
Iscritto il: 21-October 04



E' uno schema preso da Nuova Elettronica, e siccome i suoi progetti funzionano sempre, io mi fiderei.

my_bye.gif


--------------------
AMIGA: Advanced Multitasking Integrated Graphic Architecture
user posted image

Member is OfflinePMEmail PosterYahoo
Top
Doc
Inviato il: May 6 2010, 09:29 AM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1220
Utente Nr.: 10601
Iscritto il: 17-August 08



huh.gif davvero?
ne ho un bel pò di nuova elettronica a casa....ho già visto un kit caricabatterie, ma non mi sembra questo...

mi sai dare il numero della rivista?magari ce l'ho e non m'ero mai accorto....


quindi è affidabile! allora mi vado a comperare i componenti e poi lo faccio tonguebella.gif , ho pure avuto delle commissioni da alcuni amici parlandone sabato scorso.... smile0.gif

Member is OfflinePM
Top
giacomo004
Inviato il: May 6 2010, 11:38 AM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Moderatori
Messaggi: 4981
Utente Nr.: 176
Iscritto il: 21-October 04



E' ricavato dal kit LX 839. Non e' proprio lo stesso, ma lo chema di base e' quello.


my_bye.gif


--------------------
AMIGA: Advanced Multitasking Integrated Graphic Architecture
user posted image

Member is OfflinePMEmail PosterYahoo
Top
Doc
Inviato il: May 7 2010, 04:33 AM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1220
Utente Nr.: 10601
Iscritto il: 17-August 08



QUOTE (giacomo004 @ May 6 2010, 11:28 AM)
E' ricavato dal kit LX 839. Non e' proprio lo stesso, ma lo chema di base e' quello.


my_bye.gif

ecco perchè: quel kit è nella rivista n.°119, la mia "collezione" di NE parte dal n.°134....

comunque in origine è un kit carica pile al nichel-cadmio, sarà statomodificato per caricare le pile al piombo. my_bye.gif

Member is OfflinePM
Top
Doc
Inviato il: May 8 2010, 02:04 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1220
Utente Nr.: 10601
Iscritto il: 17-August 08



default_angry.gif
e come sospettavo....:
stamattina son andato nell'unico negozio di elettronica (l'unico che io conosca che qua in giro vende componenti sfusi...) a prendermi i componenti per realizzare sto carica batterie...

-trasformatore non ce l'hanno...
-per il ponte raddrizzatore me ne ha dato uno da 5 A anzichè da 2 A....(ha detto che va ben uguale)
-i 2 diodi 1N4001 da 2A non li aveva, ha detto che il 4001 è da 1A e non da 2, quindi me ne ha dato 2 da 3 A, e anche qui ha detto che van bene uguale....

come integrato LM317 ho preso di mia scelta quello in contenitore plastico perchè costava meno (1 euro e qualcosa rispetto a quello su contenitore metallico che ne costava oltre 4...).

in pratica ho preso questi componenti per il momento:
-n.°1 ponte raddrizzatore siglato "KBL10"
-n.°1 trimmer da 5 kOhm
-n.°2 diodi 1N5408
-n.°1 LM317T con relativa aletta di raffreddamento+mica e minuterie per fissaggio.

in totale partiti 7 euro....


i condensatori non li ho presi perchè a casa ne ho svariati tipi, magari mi saltano fuori quelli che servono in questo caso.

però ho una cosa da chiedervi, questi che elenco sono i condensatori nella lista del link di questo circuitino, ma i valori degli elettrolitici in millifarad, non son errati? gli elettrolitici non sono in microfarad? :

- 1 condensatore elettrolitico da 4700mF ©

- 1 condensatore a disco da 0,1 mF (C1)

- 1 condensatore elettrolitico da 10mF (C2)

- 1 condensatore elettrolitico da 1mF (C3)

per cortesia datemi una mano, sono in astinenza di componenti da troppo tempo....e non mi ci capisco + molto, magari date un'occhiata anche allo schema del link per farmi capire se è corretto oppure no...

e poi mi posso fidare a sostituire i componenti con quelli che mi ha dato il negoziante?


prossima volta ordino tutto sul sito rsonline....

Member is OfflinePM
Top
badpi59
Inviato il: May 8 2010, 04:37 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 819
Utente Nr.: 4041
Iscritto il: 6-May 07



my_bye.gif DOC
ti invio scansione completa riguardo LX 839 di NE,spero di aiutarti in merito

my_bye.gif buona ricarica e buona domenica

BADPI59


File Allegato ( Numero di download: 154 )
File Allegato  cariicapile_NC.pdf


--------------------
idraulico di professione elettronica per passione

SKIPE ***BADPIE2***

CHIAMATEMI NESSUNO, PERCHE' NESSUNO E' PERFETTO

Se ti alzano il dito indice per giudicare, tu alza il dito medio per ringraziare!!

Member is OfflinePMEmail PosterIntegrity Messenger IM
Top
Doc
Inviato il: May 8 2010, 08:02 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1220
Utente Nr.: 10601
Iscritto il: 17-August 08



grazie badpi, ma come al solito io al posto dei pdf che allegate vedo tutti caratteri strani huh.gif

Member is OfflinePM
Top
badpi59
Inviato il: May 8 2010, 09:16 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 819
Utente Nr.: 4041
Iscritto il: 6-May 07



DOC ariciao

per aprire questi file per prima cosa devi istallare un programma che gestisce file PDF tipo adobe reader
quanto devi scaricare codesti file vai con la freccia del mouse clicchi con il tasto DX (scorri su salva file con nome) e ci clicchi con il sinistro
al termine vai sulla casella da te creata ci clicchi con il destro selezioni APRI CON selezioni il programma che gestisce file pdf e a questo punto ti si deve aprire
nel mio caso selezioni PROG PDF da te usato

my_bye.gif


--------------------
idraulico di professione elettronica per passione

SKIPE ***BADPIE2***

CHIAMATEMI NESSUNO, PERCHE' NESSUNO E' PERFETTO

Se ti alzano il dito indice per giudicare, tu alza il dito medio per ringraziare!!

Member is OfflinePMEmail PosterIntegrity Messenger IM
Top
Doc
Inviato il: May 9 2010, 11:15 AM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1220
Utente Nr.: 10601
Iscritto il: 17-August 08



ti ringrazio per le spiegazioni, ma almeno col pc e i programmi me la cavo meglio che con i circuiti di elettronica....ed adobe reader ce l'ho da sempre installato...

tuttavia in qualsiasi pdf allegato in cui clicco in questo forum mi si apre una pagina con tutti caratteri strani...e non ne so il motivo....

non so se possa influire il fatto che uso firefox...

Member is OfflinePM
Top
alextron
Inviato il: May 9 2010, 05:54 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1023
Utente Nr.: 17565
Iscritto il: 11-December 09



Ciao Doc, per vedere il pdf allegato lo devi scaricare sul tuo computer in una cartella a piacimento, rinominarlo, e poi aprirlo con Acrobat, foxit reader o altro visualizzatore pdf a tuo piacere. I pdf da questo forum non si possono aprire direttamente con il mouse, (a me è capitato solo se sono più piccoli di 1mega) ma se li scarichi cliccando con il tasto destro del mouse e poi su "salva oggetto con nome" non avrai problemi. Comunque ho visto che lo schema postato da te non è proprio uguale all'LX839, ma a un altro progetto, sempre di nE che ho costruito anche io tanti anni fa ed effettivamente va benissimo. Questo LX839 non è molto adatto perchè regola solo la corrente ma non lo puoi lasciare sempre in carica perchè guasterebbe la batteria al piombo; l'altro invece può regolare la tensione di fine carica per cui una volta che l'accumulatore si carica completamente la corrente assorbita si riduce quasi a zero e puoi alimentare anche l'accumulatore in tampone. Comunque è vero, ci sono inesattezze, i diodi 4001 sono da 1 A e non da 2A; i condensatori espressi in mF si intendono in microfarad; inoltre con il LM317 in TO-220 con un grosso dissipatore puoi sperare di arrivare a 1A max anche se quotato per 1,5 A (se sei lettore di nE il perchè lo saprai di certo). Comunque il circuitino dovrebbe funzionare subito; se vuoi caricare una batteria da 12V devi regolare il trimmer per una uscita di 13,8V, nel caso di una batteria da 6V, a 6,9 V.
Prova, e vedrai che va. Come passatempo non è male. Certo con i prezzi che hanno i caricabatterie in giro adesso, alla fine il risparmio non è sto gran che.
Saluti my_bye.gif

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Doc
Inviato il: May 9 2010, 11:45 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1220
Utente Nr.: 10601
Iscritto il: 17-August 08



grazie alexton, ora son riuscito a salvare e vedere il pdf dopo averlo rinominato smile0.gif .

già, ho fatto l'errore di prendere l'LM in contenitore plastico TO, e per di più mi hanno fornito una misera aletta di raffreddamento di circa 1,5 cm di altezza per 1 di larghezza sad[2].gif ...forse era meglio prendevo quello da 4 euro...e poi mi cercavo un'aletta di raffreddamento negli shop online, visto che al negozio non ce l'avevano per l'altro LM metallico...

già i caricabatterie-cineserie costano una miseria, e forse visto i soldi che ho già speso senza avere neppure tutti i componenti necessari mi conveniva prendere proprio la cineseria sad[2].gif

Member is OfflinePM
Top
Doc
Inviato il: Dec 15 2010, 11:05 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1220
Utente Nr.: 10601
Iscritto il: 17-August 08



rispolvero questa discussione....

mi sapete consigliare se quei componenti che ho già preso possono sostituire quelli del circuito originale?

grazie!

Member is OfflinePM
Top
alessioblaupunkt
Inviato il: Dec 15 2010, 11:36 PM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 812
Utente Nr.: 2980
Iscritto il: 18-September 06



Dato che in uscita avrai al massimo 1A o 1.5A lo utilizzerei come caricabatterie tampone, cioe' vai a farti un giro con la moto e dopo che hai lasciato raffreddare il motore metti in carica la batteria fino a quando riutilizzerai la moto.
C'e' il rischio che se passa troppo tempo tra quando la lasci ferma e quando vai a ricaricarla il caricabatterie e' costretto a caricare di piu', la vedo dura per l'LM317 plastico. (Se non ricordo male e' dotato di protezione termica).

Mi raccomando adotta tutte le sicurezze del caso se i tempi di non utilizzo della moto e quindi i tempi di ricarica sono lunghi, e' pur sempre un alimentatore incustodito. my_bye.gif

Member is OfflinePMEmail Poster
Top
Doc
Inviato il: Dec 16 2010, 09:37 AM
Quote Post


Guru
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1220
Utente Nr.: 10601
Iscritto il: 17-August 08



QUOTE (alessioblaupunkt @ Dec 15 2010, 11:26 PM)
Dato che in uscita avrai al massimo 1A o 1.5A lo utilizzerei come caricabatterie tampone, cioe' vai a farti un giro con la moto e dopo che hai lasciato raffreddare il motore metti in carica la batteria fino a quando riutilizzerai la moto.
C'e' il rischio che se passa troppo tempo tra quando la lasci ferma e quando vai a ricaricarla il caricabatterie e' costretto a caricare di piu', la vedo dura per l'LM317 plastico. (Se non ricordo male e' dotato di protezione termica).

Mi raccomando adotta tutte le sicurezze del caso se i tempi di non utilizzo della moto e quindi i tempi di ricarica sono lunghi, e' pur sempre un alimentatore incustodito. my_bye.gif

il problema è che la batteria è staccata da ormai + di un mesetto...e sicuramente la moto (a carburatori) faticherà ad accendersi...o ci dovrò mettere in aiuto la batteria dell'auto con auto accesa...ma non c'ho voia...

vorrei appunto costruire sto caricabatteria e darci una buona caricata prima di accendere la motina (dovrei accenderla almeno 1-2 volte al mese altrimenti quando sarà la bella stagione 2011 saran dolori accenderla come m'è successo quest'anno...).

quindi dici che lo posso fare anche con i componenti "sostitutivi" e non proprio degli stessi valori come da schema?

non ci son problemi: quando metterò in carica non lo lascio incustodito wink[2].gif , ma soprattutto pensavo di fare uno scatolozzo in lamiera e riporre il tutto dentro mentre lascio in carica, così se sto circuito è "fasullo" e mi fa esplodere la batteria almeno non rischio + di tanto tonguebella.gif

per l'LM pensavo di metterci un bel dissipatore grande (e non la miseria che m'han dato al negozio... dry.gif ), e magari ci aggiungo una ventolina...


per la "cronaca" ho misurato circa una settimana fa la batteria e mi dava circa 12,05 V, che dite...ce la fò a recuperarla e tenerla in vita per il prox anno? è una yuasa del 2006.....

un mio amico ha la stessa mia ma del 2005, non l'ha mai caricata e la moto gli si accende sempre al primo colpo (così mi dice dry.gif ) (anche lui la stacca d'inverno e ogni tanto la riattacca per accendere la moto), però la sua moto è ad iniezione e fatica di meno per accendersi...


ma quindi sto circuitino non sarebbe adatto per star sempre attaccato vero?...
non è che avreste dei suggerimenti per un circuitino che faccia, oltre che da ricarica, anche da "manutentore" però lasciandolo acceso solo qualche ora ogni settimana??

Member is OfflinePM
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine: (7) [1] 2 3 ... Ultima » Reply to this topic Apri una nuova discussione Start Poll

 




Provided by Forumgratis.com - Crea il tuo forum Gratis ora - Segnala Abuse

Coolnetwork Hosting Solution