Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
riparatore > Anti Tarocco > 2N3055


Inviato da: Spook65 il Feb 8 2007, 10:20 AM
Marca "S" e "B"

Se qualcuno mi sa dire chi sono questi due ipotetici produttori..

Una volta scoperchiati il Chip interno è totalmente diverso dall'originale: più piccolo, semplice, di architettura più grossolana.

La prova VCE Max @1mA non ha lasciato dubbi, alcuni pezzi avevano dispersioni >100µA a 20..40V!

Appena ho la possibilità di fare foto decenti al chip le allego.

Inviato da: nemesis il Feb 8 2007, 02:25 PM
Ciao i 2N3055 sono i piu' taroccati della storia , pensa che alcune case all'epoca consigliavano ove possibile di usare il tip che era meno "taroccabile" , credo che oggi come oggi la cosa non valga piu ...


Inviato da: nuvola il May 27 2007, 08:41 AM
Caspita i 2N 3055 mi fanno venire in mente i ricordi di anni lontani io ce ne ho ancora qualcuno nei cassetti ma erano anni che non avevo più occasione di sostituirli.

Sbaglio o la loro applicazione tipica era quella di finale di alimentazione di TV bianco e nero di piccolo polliciaggio rolleyes[2].gif rolleyes[2].gif rolleyes[2].gif

E' vero è stato il transistor più usato in assoluto nelle più svariate funzioni , amplificatori , alimentatori stadi di potenza vari ............ma a me ormai mi ricorda gli anni della giovinezza.

Una curiosità quale è la sua attuale applicazione ....forse l'elettronica industriale????? my_bye.gif my_bye.gif my_bye.gif my_bye.gif

Inviato da: teleros il May 27 2007, 10:31 AM
il 2N3055 è stato adoperato dappertutto, anche nell'insalata!

Applicazioni usuali, negli ampli di BF -il famoso NAD3020- sugli alimentatori da CB, a volte negli stadi alimentazione dei TV b-n portatili

Mi ricordo che proprio sugli alimentatori c'erano i 2N3055 che ci potevi far erogare 5 e più A a 12V -parlo di un transistor- e quelli che cedevano con assorbimenti superiori all'ampere e mezzo. Quelli della SGS erano una garanzia, idem i Motorola (col case leggermente diverso come cupola)

Poi arrivò il TIP35....

Inviato da: Spook65 il Jun 4 2007, 05:54 PM
Il "recente" Home Hamp Audio Innovation Alto (Made in UK) usa appunto i.. 2N3055!

Un vecchio Philips 90AH304 usa i 2N3055 + complementare MJ2955

Anche in vecchio ampli PA Paso usava i 2N3055

E si potrebbe continuare per parecchio..

Comunque il vecchio case To-3 ha sempre il suo fascino..
Alla faccia dell'smd!

Inviato da: Sil59 il Jun 5 2007, 12:21 AM
Scusate se mi intrometto, ma tra le case costruttrici più famose, non possiamo dimenticare i mitici RCA (Radio Corporation of America).
Non mi meraviglierei se presto ce li ritrovassimo sul mercato con una siglatura analoga, significante però (Rifatti in Cina per gli Allocchi) My_Sorriso.gif
Più seriamente, tale transistor, pur non possedendo caratteristiche incredibili, è stato usato veramente dappertutto, con buoni risultati. Proprio per le sue caratteristiche 'generiche' è stato purtroppo uno dei primi ad essere 'taroccato' : qualsiasi casa avesse degli esemplari in TO3 di scarto, c'era sempre qualcuno disposto ad aquistarli ed a rimarchiarli con la fatidica sigla "2N3055", sicuro di rivenderli sad[2].gif

Inviato da: dueesseelettronica il Dec 16 2007, 09:51 PM
Salve.
Erano anche siglati a volte tip 3055 e in effetti tra anni settanta e all'inizio anni ottanta hanno dominato la scena dei finali erano montati dappertutto anche come finali audio avendo una buona potenza in watt e anche come finali di riga per tv b/n 12 pollici tanto per fare un esempio sui famigerati indesit 12 pollici di colore rosso e bianchi e si prendevano delle sventole sotto l'alimentatore a "pompa" uno dei primi alimentatori misti mi ricordo molto bene le sventole prese visto che erano gli esordi del mio lavoro comunque gran bei periodi per l'ettronica
W i 2N3055 0 TIP3055 (Quelli originali ovviamente!!! )

Inviato da: nemesis il Dec 16 2007, 10:47 PM
Si usavano anche come finali RF ( per onde medie ) e nei primi inverter , non dimenticandoci le accensioni elettroniche per le autovetture ! In ogni caso erano dei muletti, ricordiamoci che reggevano 80 volt di VCE e potevano dissipare 115 Watt , con un beta discreto per un transistor di quella taglia , purtroppo oggi come oggi trovare un vero 2N3055 e' un'impresa , credo comunque che gli spetti la palma di transistor piu' versatile della storia My_Sorriso.gif


Inviato da: Gamon il Dec 17 2007, 09:56 AM
E poi, se non ricordo male, esisteva in 2 versioni: "2N3055 Epitaxial" e "2N3055 Planar": variava la struttura interna del chip, ed anche la pendenza del guadagno... Ma tensione e corrente erano uguali.

Tra quelli di lusso, oltre agli RCA già citati (casa inventrice di questo transistor), mi sono capitati degli STUPENDI 2N3055 della TOSHIBA con il case di ALLUMINIO col fondello a spessore rinforzato (roba fine anni '60, primi '70).

Curioso anche il fatto che questo transistor sia stato prodotto da cani e porci, TRANNE che da Philips: quest'ultima, per non pagare i diritti alla RCA, era uscita con un componente praticamente identico (ma quel tanto diverso da non violare i brevetti) con il nome di BD181.

Ottimo transistor, ma non così tanto robusto come il 3055!

Inviato da: vincenzo88 il Dec 18 2007, 07:23 PM
se non ricordo male, mi sembra che anche il BD 142 era equivalente al 2N3055. my_bye.gif

Inviato da: Gamon il Dec 18 2007, 08:11 PM
Il BD142 era molto simile al 2N3055, era prodotto dalla ATES, ma aveva 2 grossi problemi:

1) Non aveva un diretto complementare
2) Era costruito molto in economia con il fondello di lamierino sottilissimo... Così se il dissipatore non era perfettamente in piano, tirando le viti si stortava il chip ed andava a quel paese!

Però costava un bel pò meno... Un pò come quelli che per risparmiare abbinavano il 2N1711 come complementare al 2N2905, perchè costava molto meno del 2N2219!

Inviato da: Intiglietta il Jan 10 2008, 09:36 PM
Si può usare un tipico 7805 o una cosa di diodi e poi un 2N3055 per fare un alimentatore stabilizzato

Inviato da: Elektro9000 il Oct 12 2008, 01:46 PM
IL 2N3055 classico e' stato molto utilizzato perche' il chip interno
e' abbastanza piccolo, quindi e' economico da produrre. (solo 115W)
Molto piu' dispendioso sarebbe stato il fratello maggiore MJ15015
che ha un chip piu che doppio... (180W)

Okkio ai 2N3055 marchiati TOSHIBA con l'etichetta rossa
e anche ai 2N3773 con la stessa etichetta..
al 99% sono tarocchi..

esempio

user posted image

my_bye.gif

Inviato da: Gamon il Oct 31 2008, 08:03 PM
Io ne ho trovati con questa scritta, ma a differenza del tuo (questo è quello che mi fa credere che siano autentici), hanno il case tutto in ALLUMINIO con il coperchio bombato a cupola, il fondello a spessore doppio, i piedini dorati...

Testati a lungo in uso audio, si sono rivelati una vera cannonata!!!

A proposito di rapporto tra la dimensione del chip ed il suo costo di produzione, vogliamo parlare del MITICO "BUX21"? Ovvero il più potente TO3 commerciale mai prodotto, e che attualmente costa circa 40 Euro???

Con questo componente anni fa i sono fatto un alimentatore da banco da 10 Ampère che pompa come un forsennato!!!

Inviato da: Elektro9000 il Nov 7 2008, 05:00 PM
Io ho i Motorola in alluminio, uguali ai tuoi, recuperati da un alimentatore IBM,
quando ancora il tarocco nei componenti non esisteva,,,
quelli dovrebbero essere i famosi 2N3055 "maggiorati" da 150W My_cool.gif

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)