Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
riparatore > Apparecchi d' Epoca > televisore philips tx 1714a retroproiezione


Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 03:35 PM
Dopo un anno di assenza(per gravi e intrigati motivi di vita personali) unsure.gif sia da questo splendido forum sia dal mio bellissimo hobbie di resuscitatore di vecchie tv ho deciso di ricominciare. tonguebella.gif
Comincio intanto col salutare tutti i frequentatori del forum anche quelli ,che non mi hanno conosciuto quando danovagius mi ha permesso di rifar resuscitare il philips k6 a colori che attualmente utilizzo per farmi delle belle dosi di raggi x quando mi sento giù di morale My_Sorriso.gif . thanx.gif
Ora per ricominciare mi sono subito aggiudicato un televisore su ebay (a caro prezzo) con tanto di viaggio a Novara (da Roma)per il ritiro a mano dell'oggetto. blink.gif
Non riesco a trovare in internet traccia del modello quindi contavo in un aiutino per cercare di avere lo schema o almeno qualche notizia in più,tipo l'anno di produzione ed il costo all'epoca.
Giustamente qualche ragazzino deficente ha ben pensato di dare chissà quanti anni fa un bel pugno al centro dello schermo in plastica,che al tatto risulta ruvida 1_my_nono.gif ,cosicchè devo ingegnarmi in qualche soluzione per la sostituzione,(forse un vetro satinato bianco potrebbe andare bene?)io non saprei però penso perchè hanno montato all'epoca uno schermo in plastica?
forse il vetro non era adatto?
Ogni consiglio e suggerimento è graditissimo.
Allego di seguito le foto di ebay mentre ne farò in seguito altre magari più dettagliate.
Vi ringrazio subito per qualsiasi consiglio un abbraccio da Fabio tonguebella.gif tonguebella.gif

Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 03:37 PM
altra foto

Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 03:38 PM
altra

Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 03:39 PM
altra

Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 03:41 PM
Certo che le più interessanti sono piccole azz... default_angry.gif

Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 03:56 PM
grande1

Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 03:58 PM
grande 2

Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 04:01 PM
Secondo me il Raddrizzatore al selenio non è il suo originale .
che ne pensate?

Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 11:15 PM
altre foto

Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 11:18 PM
altra

Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 11:21 PM
altra del telaio superiore

Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 11:28 PM
e di quello inferiore,a proposiito mentre scattavo la foto mi sono accorto che qualcuno ha tagliato il cavo dell'anodica sul raddrizzatore al selenio
che sia stato lo stesso taglianodiche del centralino amplificatore geloso di matt90? ohmy[2].gif
che magari era in preda ad un raptus anodico e girava per cantine col tronchesino affilato tonguebella.gif
un salutone a tutti e scusate le foto un po grosse

Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 11:41 PM
questo altro philips lo ho sistemato sostituendogli tutti i condensatori a carta del verticale con la controprova (cioè provando dopo la totale sostituzione a rimontare i vecchi uno ad uno,ma nulla da fare ne bastava uno a compromettere o la frequenza o a far chiudere il quadro.
visto il bel risultato penso che possa essere interessante farvi vedere la foto

Inviato da: colortube mania il Sep 16 2009, 11:47 PM
e per finire visto che sto andando OT un po di colore con il mitico k6 philips resuscitato grazie all'avvolgimento AT fornitomi dal mitico danovagius (il telaio k6 ha una circuitazione interamente a valvole)

Inviato da: Hardisk il Sep 17 2009, 01:03 PM
I miei complimenti!
Per eventuali schemi, prova a guardare qui

http://www.nvhr.nl/frameset.htm?&ContentFrame

Clicca a sinistra su schemas
e poi scrivi philips e tx nelle finestrelle e --cerca

HD

Magari potrai trovare qualcosa con le stesse valvole

HD
Per lo schermo..probabilmente la plastica e' verniciata con una materiale diffusore di luce. In tal caso dovrebbe andare bene un vetro diffusore a tre strati, anche se l'estetica cambierebbe

HD

Inviato da: colortube mania il Sep 17 2009, 01:35 PM
grazie mooooolte sito bellissimoooooo
per il vetro cosa intendi a tre strati,non potrebbe andare bene un comune vetro satinato?o darebbe problemi di abbaglio?
intanto stasera provo a ricollegare l'anodica sul raddrizzatore e darò piano piano tensione e chissà che succede,magari funge.
il mio terrore è che il tubo di proiezione magari sia andato e allora so c.... come si dice a Roma,speriamo bene.
grazie ancora e salutoni a tutti da Fabio

Inviato da: selett il Sep 17 2009, 02:58 PM
Curioso, non sapevo che fossero stati costruti anche dei retroproiettori...... guardando le foto immagino che dentro abbia un cinescopio montato con la faccia rivolta in alto e poi uno specchio che riflette l'immagine frontalmente giusto ?

Inviato da: colortube mania il Sep 17 2009, 07:54 PM
si il cinescopio si trova in basso accanto al telaio ed è inglobato in uno stranissimo contenitore in vetro spesso.
non vedo l'ora di accendere e vedere cosa succede........
salutoni da Fabio.

Inviato da: Hardisk il Sep 17 2009, 08:11 PM
Ciao

Nicht preoccupiert! Non si dice solo a Roma, ma..ovunque!!!!!!!!ahhh ahhh ahhh

Fortunatamente, con le valvole e' piu' rilassante lavorare poiche' non si provocano i soliti guasti a catena, quindi, basta verificare lo stato degli elettrolitici e l'isolamento dei cavi che si puo'...dare tensione, magari, volendo, per il tramite di un Variac, inoltre i gusti sono localizzati e piu' facilmente individuabili!

Ti consiglio di effettuare alcuni esperimenti, con materiali diversi, per osservare l'effetto e scegliere o un vetro o un prodotto di sintesi che possa produrre un effetto piu' simile possibile all'originale..al limite puoi anche provare con un vetro sabbiato, ma con la sabbiatura disposta all'interno, per imitare al meglio l'aspetto d'origine..Ritengo che basti fare un po' di prove anche con alcuni pezzi di materiale vario, per scoprire quale possa dare il miglior risultato, prima di fare un acquisto definitivo.

HD 1_my_roger.gif

PS il vetro a tre strati (o vetro diffusore) e' antiriflesso e diffonde i raggi luminosi , con minima perdita, impedendo la visione dell'interno. E' impiegato , in particolare, per finestre che porgono su cortili, ma anche per usi particolari: anni fa lo impiegai per la costruzione di 'casse psichedeliche' che cambiavano colore, in modo uniforme, al variare della frequenza dei suoni e l'effetto fu estremamente gradevole. Forse, nel tuo caso, non e' necessario e la miglior soluzione che, al momento, mi balza alla mente, e' quella del vetro sabbiato con la parte 'ruvida' all'interno

my_bye.gif

Inviato da: colortube mania il Sep 18 2009, 01:49 AM
Bene si sono aperte le danze
ho ricollegato il cavo scollegato dell'anodica ed ho piano piano tramite il variac dato tensione.
verso i 140 volt la tv ha cominciato a dare i primi segni di vita con il classico fruscio di fondo il che è un buon segno almeno per l'efficenza del sistema sintonizzatore e ampli audio.
Aumentando ancora si sente il sibilo della frequenza di riga altro buon segno.
però lo schermo resta inesorabilmente nero ,comunque penso che il difetto risieda nel telaio in alto che sarebbe il triplicatore di tensione poichè avvicinando il cacciavite sui collegamenti superiori delle valvole non succede nulla nemmeno il minimo scintillio.
ora spero che non si tratti del trasformatore at.o del trc in corto.
stanotte cerco di studiarmi qualche schema specie del telaio triplicatore che produce 25kv.
buonanotte da Fabio

Inviato da: irix64 il Sep 18 2009, 08:21 AM
Tanti auguri per la riparazione ! E' un apparecchio bellissimo ! Sono molto contento per te dell'acquisto fatto !

Inviato da: colortube mania il Sep 18 2009, 05:08 PM
odddiiioooooo ora mi strappo tutti i capelli è complicatissimo armeggiare co sta baracca.
per lo schema nulla da fare ho almeno trovato su pat's tv museum lo schema ma senza il valore dei componenti del telaio AT 25kv che ora vi mostro .

Inviato da: colortube mania il Sep 18 2009, 05:12 PM
dal vero

Inviato da: colortube mania il Sep 18 2009, 05:15 PM
il gruppo proiettore

Inviato da: colortube mania il Sep 18 2009, 05:17 PM
e lo schema di proiezione

Inviato da: colortube mania il Sep 18 2009, 05:20 PM
il tubo da due pollici e 25kv di anodica (ma possibile che ne fosse necessaria così tanta per illuminare fortemente un due pollici?)

Inviato da: colortube mania il Sep 18 2009, 05:29 PM
La vedo proprio dura a venirne fuori anche perchè il telaio inferiore è collegato al sintonizzatore con delle funi di acciaio inguainate tipo corde acceleratore come si vede sulla foto ed ho una paura matta di romperle e di non saperle più rimontare qualora le smontassi.
comunque non mollo........

Inviato da: colortube mania il Sep 18 2009, 05:31 PM
sotto sul sintonizzatore

Inviato da: Gamon il Sep 18 2009, 06:51 PM
Philips è sempre Philips... Se mandi una lettera indirizzata all'archivio di Heindoven con i francobolli per la risposta, ti risponderanno con tutti gli schemi che vuoi!!!

Inviato da: Gamon il Sep 18 2009, 06:54 PM
Ah, per la questione del tubo da 2", la tensione di accelerazione dipende dalla LUNGHEZZA del collo (la distanza tra anodo e catodo), non dalle dimensioni dello schermo!

Inviato da: Giulio Maiocco il Sep 18 2009, 06:57 PM
Ciao Fabio,

a quanto pare ero io il tuo avversario su Ebay per questo proiettore! My_Sorriso.gif

Visto che non sono riuscito ad aggiudicarmelo, tanto vale che ti dia una mano e mi fa piacere farlo: per quello che posso dirti dalle foto originali dell'asta, il telaio ricevente è di un TX1410 (monta 2 ECL80 in controfase come uscita audio?), mentre il telaio EAT è identico al predecessore di questo proiettore, il TX701, che usa il telaio del TX500 come ricevitore

Per gli schemi, qui c'è quello dei TX701:http://www.mif.pg.gda.pl/homepages/frank/instruments/Philips/HR/TV/hondehokken/tx701a/00/TX701A-00.pdf

mentre allegato, troverai lo schema del TX1410 diviso in 2 parti

Ti lascio un mio recapito telefonico ti potesse venire utile: 328/4638670

Ciao e buon lavoro!

Giulio Maiocco

Inviato da: Giulio Maiocco il Sep 18 2009, 07:02 PM
... la seconda parte dello schema del TX1410, come noterai è marchiato TD1410, semplicemente perchè destinato al mercato tedesco, ma l'elettronica dovrebbe essere identica alla versione olandese. Di sicuro manca tutta la sezione di protezione del CRT in mancanza di deflessione, se dovesse avvenire tale problema e mancasse la sezione di protezione ,si brucerebbero irrimediabilmente e in pochi attimi i fosfori del tubino

Ciao

Giulio

Inviato da: Giulio Maiocco il Sep 18 2009, 07:05 PM
Per la questione riguardo l'alta tensione su un tubetto da 2", come dice Gabriele, dipende dalla lunghezza del tubo, ma anche dalla luminosità che occorre avere in uscita: personalmente ho testato un MW6-2 con 9Kv di anodo ed è abbastanza luminoso, ma non ti azzardare a guardare direttamente la faccia del tubo quando è alimentato con i corretti 25Kv, raggi x a parte, ti acceca tanto è luminoso!

Giulio

Inviato da: colortube mania il Sep 18 2009, 07:18 PM
ciao giulio sei veramente gentile
non ho parole per ringraziarti
Il guaio dei collezionisti è che di merce di un certo tipo c'è ne è veramente poca ed alcune volte bisogna fare a gara con persone che magari si conoscono.
Ad esempio un anno fa su ebay Marco di prato il collezionista di tv color valvolari mi ha soffiato uno zenith circolare a colori pagandolo 500 euro su due piedi senza finire l'asta,mentre io cercavo di convincere il venditore a darmelo per 300 con la scusa che mi dovevo fare il solito viaggio di 700km.
Il venditore me lo stava quasi per dare ed io pensavo che nessuno arrivasse ad offrire più di quello, invece.......
comunque quando ho saputo che è andato a un amico sono stato solo che contento,anche perchè non ho purtroppo grosse somme da investire.
però la ruota gira sempre,infatti qualche mese prima mi aggiudicai il k6 a colori e il mio amico Marco mi ha telefonato scusandosi di avemelo fatto pagare 200 euro.
Ma secondo te di che anno è sto retroproiettore?


Inviato da: Giulio Maiocco il Sep 18 2009, 07:34 PM
Ciao, credo che il tuo proiettore risalga al '52 o '53, per sicuro il telaio del tx1410 risale al '52.

Ciao

Giulio

Inviato da: colortube mania il Sep 19 2009, 05:12 PM
i lavori procedono ed ecco la novità:
mentre finivo di strapparmi i capelli pensando a come smontare l telaio per lavorarci sopra, ho scoperto che il tutto era semplicissimo visto che ,togliendo due galletti e due viti la base in legno dove è fissato il tutto scorre indietro con tutto ciò che è montato insieme.
Il telaio mentre fuoriesce con tutto il frontale e comandi insieme:

Inviato da: colortube mania il Sep 19 2009, 05:14 PM
il tutto poggiato sul banco

Inviato da: colortube mania il Sep 19 2009, 05:17 PM
e rovesciato per lavorarci

Inviato da: colortube mania il Sep 19 2009, 05:20 PM
ed ora mi auguro buon lavoro

Inviato da: colortube mania il Sep 19 2009, 05:25 PM
altra bella foto ricordo

Inviato da: danovagius il Sep 21 2009, 12:02 PM
Grande Fabio! Sapevamo di questo bell'oggetto su ebay, sono comunque sicuro che si trova in buone mani.

Il telaio (che ho avuto tra le mani parecchie volte) è di derivazione tx 500 e tx 1410.

Il telaietto dell'alta tensione è quello che monta 3 UY41, 1 UBC41 e le poco conosciute UL44. Il barilotto contiene il trasformatore e le 3 ey51 del triplicatore il tutto a bagno d'olio.

UNA COSA MOLTO IMPORTANTE OCCHIO A NON FAR LAVORARARE MAI IL TUBO MW 6/2 SENZA DEFLESSIONI, BRUCERESTI LO STRATO FLUERESCENTE ALL'ISTANTE!!!!!!!!
Ovviamente via tutti i carta, questi telai PHILIPS una volta ricondensatorati hanno una stabilità eccezzionale, gli elettrolitici a vitone invece li ho sempre trovati tutti ok.

Il raddrizzatore della foto è stato aggiunto sicuramente in epoca successiva, per l'anodica quel telaio usa due PY82.

Inviato da: colortube mania il Sep 21 2009, 04:50 PM
Ciao danovagius è un po che non ci si sente, sai i guai mi hanno tenuto lontano da tutto ciò che è bello.
Tornando al baraccone a retroproiezione è veramente una gatta da pelare....
col fatto che sicuramente lo schermo è protetto da malfunzionamenti di deflessione non capisco se la mancanza o sembra (non so come capire se cè o no o se funge)dell'alta tensione,non ne vengo a capo di nulla.
sto cambiando dei condensatori a caso sia sul verticale che sull'orizzontale ma niente schermo nero.
dovrei fare delle prove con l'oscilloscopio ma non ho molta pratica nel farlo.
poi senza schema è veramente difficile in quel guazzabuglio di componenti e non so se esiste davvero o no e da che è comandata la protezione del tubo(valvola daf41),cioè se in protezione che succede manca l'AT oppure l'AT rimane ma si inibisce l'emmissione del tubo polarizzandolo diversamente in griglia inibendolo?.
Tutto ciò per capire(risparmiando arrabbiature e sostituzione a tappeto magari inutile) se magari il guasto sta nel telaio AT oppure nella deflessione.
Conto come sempre in un tuo Saggio aiutissimoooo morale spirituale.
per lo schema è molto simile a quello del predecessore tx 701a che ha allegato in pdf giulio .
dimenticavo una importantissima cosa che forse ci aiuterà a capire il guasto:
C'e una resistenza che scalda all'eccesso che ormai si sta abbrustolendo pian piano ma senza interrompersi per fortuna ,che sarebbe numerata come R133 sullo schema del tx701a in pdf,ho provato a sostituire sia l'lettrolitico sia c145 ma nulla di fatto....si sbruciacchia pian piano qualche idea?.
La resistenza si vede nella penultima foto in basso a dx accanto a quella specie di condensatore variabile argentato,sopra il grosso condensatore a carta nero.
Un abbraccio a tutti e ancora grazie da Fabio.

Inviato da: Giulio Maiocco il Sep 21 2009, 05:18 PM
Ciao Fabio, consultando lo schema del TX701, la resistenza in questione costituisce, con l'elettrolitico doppio, una cella di filtro della tensione rialzata generata dal trasformatore di riga e destinata ad alimentare lo stadio di deflessione verticale. Quindi, escluderei R22, che è di valore troppo alto per causare un sovraccarico e far surriscaldare R133, ma controllerei attentamente tutto il cablaggio, il potenziometro R134 (ogni tanto si formano dei "baffi" di metallo che mandano a massa la tensione applicata) e, ahimè, il trasformatore d'uscita verticale, che potrebbe aver perso isolamento tra gli avvolgimenti e quelli Philips sono noti per questo problema. Prova a sostituire la ECL80 finale verticale, è difficile, ma potrebbe avere un qualche corto circuito interno.

Ciao e buon lavoro

Giulio

Inviato da: Giulio Maiocco il Sep 21 2009, 05:23 PM
Dimenticavo: che io sappia, la protezione di solito disabilita il CRT facendogli pervenire una forte tensione negativa sulla griglia, mentre l'EAT è sempre presente. Almeno questo è il sistema che impiega il mio proiettore Saba e se non si provvede ad aprire uno sportellino sulla parte del mobile resta in protezione. Dubito che a questo punto il telaio generatore EAT funzioni correttamente, ma lo stesso stai molto attento, la tensione in gioco non scherza!

Inviato da: colortube mania il Sep 21 2009, 06:31 PM
giulio grazie sei veramente preparato in materia
quindi la faccenda si complica notevolmente e se fosse il trasformatore del verticale ancora di più.....
proverò ad invertire le valvole sperando fosse ciò ma dubito.
quindi la AT dovrebbe essere sempre presente anche senza frequenza di riga per esempio,al contrario dei normali trasformatori di riga che inalzano la tensione a frequenza di riga.
ora metterò la lingua sulla ventosa AT 25kv mttendomi a piedinudi col pavimento bagnatodalla pioggia di oggi e vi farò sapere se sento qualche cosa sulla punta della lingua ,magari riconosco se cè ronzio di alternata...
Comunque a parte gli scherzi il telaio della AT ha due collegamenti il 4 e il 5 che non capisco cosa comandino o da cosa siano comandati,poichè l'1 e il 2 è semplicemente tensione alternata di rete.
che siano della bobina di messa a fuoco? booo
Solo il mitico giulio o danovagius potrà risolvere questo mio dilemma,che magari è spiegato in olandese che mi pare arabo proprio quel manualservice non lo capisco.
grazie ancora della pazienza che mi mostrate attendo fiduciosissimo consigli in linea.

Inviato da: Giulio Maiocco il Sep 21 2009, 07:21 PM
Ciao Fabio,

sì, ti confermo che i pin 4 e 5 del telaietto EAT forniscono alimentazione alla bobina di fuoco del tubo catodico, tale bobina se ben ricordo misura intorno ai 10Kohm, controlla la sua continuità con un tester, in quanto è essenziale al corretto funzionamento del generatore EAT. Un trucco per verificare se questo funziona anche solo in parte è l'avvicinare una piccola lampada al neon (una lampada a risparmio energetico o anche solo un cacciavite cercafase fanno al caso tuo, non c'è bisogno di venire fisicamente in contatto con alcunchè) alle 2 finali UL44, se qualcosa sta funzionando, la lampadina dovrebbe illuminarsi. Ci sarebbero altri trucchi per verificare il funzionamento, ma non sono troppo dal lato della sicurezza. Fossi nei tuoi panni, mi preoccuperei prima della famosa resistenza che fuma (fosse anche il trasfo verticale, si rimedia riavvolgendolo) e di far sparire dalla faccia della terra ogni singolo condensatore a carta, poi dopo del resto

Ciao

Giulio

Inviato da: colortube mania il Sep 21 2009, 09:37 PM
il 4 si ho immaginato anchio la bobina del fuoco,ma il 5 vedo che si collega alla griglia della daf41 tramite R150 che è anche menzionata nel testo che non mi riesce di interpretare e non mi riesce di capire lo scopo.
Scusa se sono assillante ma la cosa è sicuramente così semplice che non mi riesce da capire ,mi sfugge qualcosa.
Ti prego illuminami in merito
per gli altri metodi di capire se funge l'ATnon preuccuparti puoi tranquilamente menzionarli poichè conosco tutte le precauzioni del caso mi manca purtroppo solo un po di teoria,ma sono di una volontà di imparare cose tecniche unica(a 6 anni già aprivo le tv mentre i miei non mi vedevano e mi divertivo a sformare le geometrie dell'immagine ,spesso non avendo un cacciavite sottomano utilizzavo anche le forbicine da unghie di metallo che erano perfette per girare i potenziometri sotto tensione (si dice che ogni bambino ha un angelo che lo protegge)e forse è vero...
Grazissime ancora da fabio

Inviato da: Giulio Maiocco il Sep 22 2009, 07:10 AM
Ciao Fabio,

guardando lo schema, la tensione al pin 5 è negativa e credo che, tramite dei partitori resistivi (peccato che sia così antipatico da andare a scoprire i valori dei componenti dall'elenco, preferisco di gran lunga che siano riportati vicino ai componenti stessi sullo schema), fornisca la necessaria polarizzazione alla griglia controllo della DAF41. Quello che ti posso dire è che la tensione di filamento di tale valvola è ricavata dallo stadio finale verticale, per cui se questo è inoperativo, la DAF41 è spenta e il TV è in protezione.

Per gli altri metodi di test sul telaio generatore EAT, si può fare con un tester in portata volts, con il puntale negativo sul telaio, dovresti poter leggere una tensione di -100V sulla griglia controllo delle 2 UL44 e di -130V sulla griglia controllo della UBC41. Se hai queste tensioni o giù di lì e la tensione anodica arriva anche alle finali, dovresti avere la 25Kv

Ciao

Giulio

Inviato da: colortube mania il Sep 22 2009, 09:56 AM
buongiorno giulio
vedo che di prima mattina ore 7.00 sei già stato pronto a rispondere grazie ancora dell'impegno che hai nell'aiutarmi..
Infatti avevo notato anchio la polarizzazione negativa sulla daf41 e l'alimentazione del filamento dal verticale,ma era mio intento capire se per esempio se la valvola di protezione daf41 avesse il filamento spento(come in effetti è almeno a vista)si genera lo stesso AT oppure no?
Grazie ancora del tuo tempo speso per aiutarmi. A buon rendere
saluti da Fabio


Inviato da: Giulio Maiocco il Sep 22 2009, 10:08 AM
Ciao Fabio,

con la DAF41 spenta, la EAT si genera lo stesso, ma il CRT viene portato all'interdizione con una forte tensione negativa alla sua griglia. Se la DAF41 è spenta, è tempo di indagare approfonditamente sullo stadio finale verticale, cosa suggerita anche dalla resistenza che fuma! Della presenza dell'EAT me ne preoccuperei in un secondo tempo, finchè il telaio ricezione/deflessione non è perfettamente a posto, quindi con tutte le protezioni che lavorano come devono, mi sa che non si cava un ragno dal buco! Purtroppo i condensatori a carta e catrame Philips sono quanto di peggio si possa trovare come isolamento, sicuramente perdono elettricamente come delle "bestie", quindi tanta santa pazienza e via a cambiarli uno per uno. Le resistenze invece sono di buona qualità e, se non sovraccaricate, di solito mantengono il loro valore

Ciao

Giulio

Inviato da: danovagius il Sep 22 2009, 10:20 AM
Cambia cambia i carta, la questione è stata anche oggetto della telefonata di stamattina tra me e Giulio.

Fino a che ci sono quelli sul circuito è dura, esperienza personale, non stare nemmeno a pensarci su quei telai Philips.

Inviato da: colortube mania il Sep 22 2009, 10:24 AM
Grazie ancora giulio
ora comincerò ad agire sul verticale sperando che non sia proprio il trasformatore.
Dal manual service ci sono i dati homnici dei trasfrmatori,secondo te possono essere di aiuto?
grazie ancora da Fabio

Inviato da: danovagius il Sep 22 2009, 10:26 AM
Bhè i dati hommici sono di grande aiuto per verificare se almeno tutti gli avvolgimenti sono ok.

PS Fabio hai ancora il mio cell? ci sentiamo??

Inviato da: colortube mania il Sep 22 2009, 10:28 AM
buongiorno giuseppe
ora vi fate anche le telefonatine mattutine sul mio tv ora divento jhon geloso....
Grazie ancora siete miticiiiiiii...... thanx.gif thanx.gif thanx.gif

Inviato da: Giulio Maiocco il Sep 22 2009, 10:30 AM
Ciao Fabio, beh, sicuramente i dati ohmici sono preziosi, quello che dovresti misurare ed è della massima importanza è che non ci sia resistenza tra avvolgimenti che dovrebbero essere isolati tra loro, se per esempio trovi bassa resistenza tra l'avvolgimento primario del trasfo d'uscita verticale (per intenderci, quello che fa capo alla placca della ECL80 finale verticale) e l'avvolgimento che va al giogo di deflessione, questo potrebbe spiegare un bel pò di problemi, visto che un capo di quest'ultimo è a massa!

Giuseppe, vedo che la pensiamo sempre nella stessa maniera concordante! Ti ho poi inviato il link al circuitino di cui ti parlavo

Ciao

Giulio

Inviato da: danovagius il Sep 22 2009, 10:34 AM
Si grazie Giulio l'ho visto!

I valori hommici caro Giulio sono utilissimi, ricordi che grazie a quelli ho ricostruito l'EAT del mio TX500?

Ed erano gli unici dati che avevo a disposizione!

Inviato da: colortube mania il Sep 22 2009, 10:34 AM
No
non ti telefono più
ho ancora il cervello in perdita per le microonde dell'ultima telefonata di un'ora e più....
Ho dovuto sostituire tutti i condensatori a carta e segatura della mia materia grigia. 1_my_roger.gif

Inviato da: danovagius il Sep 22 2009, 10:39 AM
Allora dammi il tuo cell che ti chiamo io...mi risponderai vero???? My_Sorriso.gif

Inviato da: colortube mania il Sep 22 2009, 10:45 AM
ma le microonde mi bruciano il cervello anche in ricezione no?
il mio cell 335/8092602
grazie ancora thanx.gif thanx.gif

Inviato da: colortube mania il Sep 22 2009, 10:52 AM
che pizza mi tocca andare al lavoro(installo antenne e digitali terrestri ai vecchietti).
ci sentiamo poi
thanx.gif thanx.gif thanx.gif

Inviato da: irix64 il Sep 22 2009, 11:39 AM
Teneteci prontamente informati noi altri utenti-colleghi del Forum ! Questa riparazione di questo rarissimo tv a retroproiezione mi affascina !!!!!

Inviato da: colortube mania il Sep 24 2009, 09:55 AM
Buongiorno e ben alzati
stanotte ho passato tutta la notte a sostituire condensatori al baraccone....
Come da vostro saggio consiglio ho fatto tabula rasa sia sulle deflessioni vert e orizz e sep di sincronismi e sia sul telaio AT.
Sul telaio AT ho trovato una volta smontato 2 condensatori andati e una resistenza interrotta.
Ben sicuro di aver finalmente centrato il problema almeno sulla AT ho ridato tensione e quindi mi sono accorto quando si erano fatte le sei del mattino di non avere concluso un bel niente.........
Tutto come prima haiaiaaiaiaiiiiiiiiiii.
ma non posso mollare ci devo riuscire.
comunque in decine di tv che ho sistemato questa è quella più bastarda ma non l'avrà vinta lei dovo perforza farla resuscitare.....ne va della mia reputazione..
come sempre ogni consiglio è sempre ben accetto.....
grazissime come sempre da Fabio.

Inviato da: colortube mania il Sep 25 2009, 03:28 AM
Seconda nottata appresso al baraccone da circo......(sono le 4 passate)
e dell'alta tensione nemmeno l'ombra.
A questo punto visto che tutti i componenti sul telaio AT sono a posto si sente anche ad udito l'oscillazione delle valvole comincio a dubitare del misterioso triplicatore 25kv a bagno d'olio (quando dò tensione sento da dentro l'oggetto dei colpi come se qualcuno battesse da dentro)Secondo me scarica internamente.
E ora mi rivolgo sia a Giulio che a Giuseppe che sono dei maghi,è possibile secondo voi montare al posto del barattolo misterioso un triplicatore di quelli da tv color anni 80? almeno per provare che succede
E se si come lo dovrei collegare sul circuito?
vi prego aiutatemi a trovare il modo di farlo partire anche perchè ormai mi sono già strappato tutti i capelli e ora che altro mi strappo?
thanx.gif thanx.gif thanx.gif

Inviato da: colortube mania il Sep 25 2009, 03:30 AM
Seconda nottata appresso al baraccone da circo......(sono le 4 passate)
e dell'alta tensione nemmeno l'ombra.
A questo punto visto che tutti i componenti sul telaio AT sono a posto si sente anche ad udito l'oscillazione delle valvole comincio a dubitare del misterioso triplicatore 25kv a bagno d'olio (quando dò tensione sento da dentro l'oggetto dei colpi come se qualcuno battesse da dentro)Secondo me scarica internamente.
E ora mi rivolgo sia a Giulio che a Giuseppe che sono dei maghi,è possibile secondo voi montare al posto del barattolo misterioso un triplicatore di quelli da tv color anni 80? almeno per provare che succede
E se si come lo dovrei collegare sul circuito?
vi prego aiutatemi a trovare il modo di farlo partire anche perchè ormai mi sono già strappato tutti i capelli e ora che altro mi strappo?
thanx.gif thanx.gif thanx.gif

Inviato da: Giulio Maiocco il Sep 25 2009, 07:20 AM
Ciao Fabio,

ci sono un paio di punti che mi piacerebbe chiarire:

1- tu dici che l'oscillazione sul telaio AT è udibile.... Molto strano, visto che la frequenza di lavoro di tale trasformatore AT è più alta della soglia di udito umana, sicuro che i condensatori siano tutti della capacità giusta? A volte è facile sbagliarsi, anche per i più esperti!

2- Le scariche all'interno del barattolo AT, spero che non manchi olio all'interno, con l'aria è pressochè scontato che scarichi. Per toglierci ogni dubbio sulla presenza o meno dell' EAT, hai una sonda EAT a disposizione? Finchè non abbiamo la certezza che questa tensione sia presente, possiamo cambiare qualsiasi cosa "a casaccio", ma ben difficilmente risolviamo qualcosa

3- Hai risolto il problema della resistenza fumante e accertato che lo stadio finale verticale funzioni come deve? La DAF41 è buona? Altrimenti, come ti ho detto, lo schermo non dà alcun segno di vita, nemmeno il più piccolo puntino di luce

4- Ho qualche serissimo dubbio che si possa impiegare un triplicatore, poichè non hai accesso all'avvolgimento AT del trasformatore. Qualche anno fa avevo uno di quei barattoli che, da buon cretino, ho smontato, altrimenti te lo inviavo. Da quanto mi ricordo, una volta drenato l'olio dall'interno, il barattolo non è troppo complicato da aprire e, mal che vada, si possono sostituire quel paio di resistenze e condensatori che risiedono all'interno. Dubito che sia una EY51, visto che venivano impiegate quelle selezionate con una durata molto maggiore rispetto alle "normali" che si comprano

Uno di questi giorni, se non disturbo, magari ti do un pronto, visto che hai messo a disposizione il numero.

Fammi sapere

Giulio

Inviato da: danovagius il Sep 25 2009, 11:36 AM
Ciao Giulio, finalmente non siamo concordi su un punto, io ho 4 tv a proiezione e quando il telaio EAT 25kv lavora è chiaramente udibile altro che! Non conosco la frequenza esatta di lavoro, ma vedendo il trasformatore dell'oscillatore bloccato si vede chiaramente che lavora a una freq. relativamente bassa, infatti e costituito da un nucleo in lamierini.

Se non ricordo male il tuo SABA invece triplica partendo dal trasfo di riga, per quello è piu' silenzioso essendo la freq pari 15625 Hz.

Quei telai per i 25 Kv Philips erano oltremodo rumorosi.

Caro Fabio a parte che non mi piacerebbe proprio vedere quei cosi verdi della ERO su un tv così piacevole, dovresti collegarlo alla placca della PL81, ma anche così non otterresti 25Kv perche sullanodo di questa non hai di certo 5 Kv, da scartare poi l'ipotesi di implementarlo sul telaio EAT.....sempre a causa della diversa freq. di lavoro di quest'ultimo rispetto a quella di riga.

Inviato da: colortube mania il Sep 25 2009, 04:53 PM
Ciao Giulio ciao Giuseppe tonguebella.gif tonguebella.gif
per Giulio l'oscillazione che sento non è il fischiettio di un fringuello piuttosto un sibilo simile a quello degli alimentatori switcmode dei televisori.
Per Giuseppe di certo non vorrei mai montare quel coso verde su un oggetto simile blink.gif blink.gif Giovanni Geloso si rivolterebbe nella tomba,ma era semplicemente per provare se dando la AT anche meglio se molto inferiore (per non danneggiare il tubo)vedessi o no il raster e quindi capire se sto verticale funge o no visto che la resistenza non mi pare che fumi (è solo un bel po calda).
Per capire se c'è o no l'alta tensione ho lasciato la ventosa staccata dal tubo e ci ho avvicinato il cacciavite ma non fa nulla (penso dovrebbe fare un arco no?).
Vi prego aiutatemi datemi un'idea sul come agire almeno per creare una AT provvisoria.
thanx.gif thanx.gif thanx.gif da Fabio.

Inviato da: danovagius il Sep 25 2009, 05:23 PM
Ciao Fabio, come già detto al telefono non alimentare il crt per vedere se c'è deflessione, con 25 Kv su un tubo intensivo in mancanza di questa butteresti via tutto.

Per vedere se il verticale c'è usa l'oscilloscopio, e a scanso di errori come prova finale per vedere se il giogo è in grado di pilotare il fascio catodico infila un piccolo magnete nel giogo smontato dal collo del tubo...

Comunque se il tuo desiderio è verificare dal vero con il crt collegato almeno parti sottoalimentando parecchio l'anodo, invece di buttargli dentro 25 Kv puoi per esempio raddrizzare la tensione che si trova sull'anodo della PL81 con una stecca di diodi o con una dy 87, sempre che l'orizzontale sia ok.

Altra cosa, quando sono presenti i 25 Kv li senti eccome anche senza avvicinare il cacciavite, a quel potenziale si sviluppa un vento elettronico che ti asciuga i capelli!

Inviato da: colortube mania il Sep 26 2009, 01:32 AM
1_my_roger.gif 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif
Finalmente uno spiraglio di luce
siccome io sono testardo e oltretutto del segno dell'ariete mi piace sbattere le corna sulle cose e quando mi metto in testa qualcosa nessuno sa fermarmi...
Ho fatto il sacrilegio annunciato di montare un triplicatore come da foto laugh.gif laugh.gif

Inviato da: colortube mania il Sep 26 2009, 01:35 AM
E finalmente 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif
Eccovi una bella scacchiera in anteprima mondiale su schermo proiettore 2 pollici

Inviato da: colortube mania il Sep 26 2009, 01:42 AM
Ora il problema immagino quindi che sia veramente la AT.
Che fare? ohmy[2].gif ohmy[2].gif ohmy[2].gif
Quasi Quasi comincio a sostituire le valvole se le trovo unsure.gif unsure.gif unsure.gif
Che ne pensate?
Finalmente stanotte dormo qualche ora sono appena le due e trenta e già posso andare a letto con la deflessione mentale in regola My_Sorriso.gif My_Sorriso.gif My_Sorriso.gif
Buonanotte a tutti....

Inviato da: Giulio Maiocco il Sep 26 2009, 07:46 AM
Ciao Fabio,

ottimo risultato, complimenti! 1_my_roger.gif

Purtroppo mi sono sbagliato sulla frequenza d'oscillazione del telaino EAT, pensavo lavorasse molto più in alto, ti chiedo quindi scusa per questa falsa informazione.

Ora, hai modo di dare una rapida misurata alle tensioni presenti sulle valvole del telaio EAT (escludendo naturalmente i cappucci delle UL44 per ovvie ragioni) senza dover fare il contorsionista e confrontarle con quelle riportate nella tabella sul manuale del TX701? Questo potrebbe dirci parecchie cose. Inoltre, dubito che questo sia il caso, visto che dicevi di sentire colpi di scarica, ma riesci a misurare la resistenza dell'avvolgimento primario del barilotto EAT (per intenderci, l'avvolgimento che parte dalle placche delle UL44 e va a prendere la tensione anodica d'alimentazione)? Se tutte queste prove danno esito positivo, i casi credo siano 2: o si cerca uno di quei barilotti di ricambio, oppure si apre quello e si ripara cosa non funziona!

Per il ricambio valvole, provaci, ma tieni conto che quelle rimlock (perlomeno le UY41) sono relativamente costose e le UL44 non sono troppo comuni. Se ti può far piacere, guardo tra il mio stock se riesco almeno a recuperarti le UY41, non saranno nuove, ma almeno efficienti!

Ciao

Giulio

Inviato da: danovagius il Sep 26 2009, 10:17 AM
Bene!!! Vai Fabio, io ho delle UL44 le tengo molto care per i miei TV ma se ti occorre un aiuto.....

Inviato da: colortube mania il Sep 26 2009, 02:59 PM
Evvivaaaaaaaa 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif
l'ho riparata laugh.gif laugh.gif laugh.gif
Questa volta devo ammettere che sono proprio un pirla come dicono a milano in onore a Danovagius.
Era semplicemente la resistenza che alimenta la g2 delle finali AT.
Visto che è di quelle di potenza montate sopra il telaio l'avevo misurata senza scollegarla per paura di non riuscire più a saldarla per via dell'ossido...
A misura sembrava efficente invece l'ago me lo facva spostare la carica del condensatore elettrolitico.
A vederla sembrava praticamente nuova di un bel verde accattivante la bastarda...
E Quindi la lezione che ho imparato è che non bisogna mai fidarsi di nulla su un circuito,e ho anche imparato che bisogna misurare tutte le tensioni sui piedini delle valvole. Fatene tutti tesoro di questa mia esperienza (per la disperazione che ho accumulato sicuramente camperò qualche anno in meno forse).
La BASTARDA è quella immezzo alle tre.(notare la sostituzione di emergenza che però per fortuna non scalda molto).

Inviato da: colortube mania il Sep 27 2009, 05:24 AM
E finalmente un monoscopio barre laugh.gif laugh.gif come si deve

Inviato da: colortube mania il Sep 27 2009, 05:27 AM
e per finire la proiezione sul soffitto del garage adibito a laboratorio hobbie.

Inviato da: colortube mania il Sep 27 2009, 05:41 AM
Ora comincerò finalmente a cercare uno schermo decente per la sostituzione di quello rotto con un pugno(forse dal tecnico che 50 anni fa come me è impazzito gettando la spugna).
Ringrazio di cuore tuttiTUTTI quelli che mi hanno aiutato e quelli che hanno seguito la vicenda sperando che vi siate divertiti con le mie peripezie.....
thanx.gif thanx.gif thanx.gif thanx.gif
Allego una foto che non centra nulla col post però è un angolo della mia camera bello a vedersi 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif

Inviato da: bacanaz il Sep 27 2009, 08:47 AM
son contento che tu sia riuscito a ripararla
un circuito a transisitor non so se sarebbe durato tutti questi anni, perciò w le valvole e i crt

Inviato da: irix64 il Sep 27 2009, 07:51 PM
Bravissimo !!!!! Tanti complimenti !

Inviato da: bacanaz il Sep 27 2009, 09:04 PM
ma alla fine hai ricollegato il triplicatore a bagno d'olio?

Inviato da: colortube mania il Sep 27 2009, 09:54 PM
Sì certo funziona perfettamente.(Certo il rumore che produce l'oscillazione fa un po paura sembra il rumore delle cabine enel)
saluti da fabio

Inviato da: danovagius il Sep 28 2009, 09:56 AM
Bene bene!

Avevi quasi paura ad affrontare questo restauro invece ne sei uscito vincitore in pochi gg, complimenti!

Inviato da: colortube mania il Sep 28 2009, 01:34 PM
Ciao Giuseppe
è proprio vero che non si finisce mai di imparare il guasto ce lo avevo sotto il naso (La resistenzona di potenza verde che alimenta le g2 delle finali dell'AT che sembrava nuova a vedersi).
A proposito io ne ho montata una di sicuramente wattaggio inferiore ,sai di quanti watt è?
Quindi ripeto che non bisogna fidarsi di nessun componente in questi vecchi apparecchi.
Ieri ho rimontato il tutto nel mobile e l'effetto della proiezione è simpatico peccato che lo schermo è ingiallito e rotto (dal pugno sicuramente sferrato dal radiomeccanico negli anni 50).
L'effetto che da è una proiezione che sembra a lume di candela (ma dovrebbe sicuramente dipendere dall'ingiallimento della plastica)ma molto suggestivo.
(metterò al più presto delle foto fatte però con macchina digitale che sicuramente saranno meglio di quelle che ho precedentemente inserito fatte col cellulare).
Ora domandona per Giuseppe o Giulio:
Il sincronismo verticale non è ben fermo e stabile,cioè significa che appena muovo anche di pochissimo il potenziometro l'immagine tende a scorrere anche se molto lentamente o su o giù a volte rimanendo a metà quadro,quindi per tenere ferma l'immagine bisogna toccare spesso il potenziometro che non ha un punto che rimane ferma anche ruotando di poco il potenziometro.
Dove vado ad indagare?(anche se così potrebbe andare uguale ma è un fatto di principio deve funzionare bene e non approssitivamente).
Poi lo devo per forza riparare bene perchè sabato sera alle venti e trenta ho invitato tutto il vicinato per vedere la prima puntata di 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif LASCIA O RADDOPPIA 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif
(ops scusate ma a furia di pensare a sto apparechio ho fatto un salto indietro nel tempo).
thanx.gif thanx.gif thanx.gif

Inviato da: danovagius il Sep 28 2009, 02:38 PM
Allora Fabio dato per scontato che tutta la sezione vert lavora con nuove capacità, controlla i potenziometri di freq vert, e di linearità, quei componenti philips spesso hanno un funzionamento incerto.

Poi prova a sostituire prima la ecl80 incaricata di separare i sincronismi e poi la ecl 80 sul verticale, fammi sapere.


Inviato da: giacomo004 il Sep 28 2009, 04:35 PM
Ciao, ho seguito tutta la "telenovela" e devo farti i miei complimenti per la caparbietà con cui ne sei venuto fuori.

Sempre W le valvole!

1_my_roger.gif

my_bye.gif

Inviato da: Giulio Maiocco il Sep 28 2009, 05:15 PM
Ciao Fabio, congratulazioni per l'ottimo risultato ottenuto!

Purtroppo certe resistenze Philips più che per sovraccarico, passavano a "miglior vita" per corrosione del filo o della giunzione filo/terminale, per cui non mi sorprendo affatto che esternamente la resistenza "colpevole" del mancato funzionamento del telaio EAT sia perfetta, mentre misura interrotta.

In ogni caso sono contento di averti fornito un piccolo stimolo a mettere a posto questo TV e un piccolo aiuto a trovare i guasti, anche se non sono familiare con il telaio AT e il sistema di proiezione Philips, anche se posso dire di conoscere i telai riceventi TX500 e TX1410, mi spiace solo non averti potuto aiutare di più!

Riguardo l'ultimo problema che ti ritrovi, ho notato che il TX500 è parecchio sensibile al livello del segnale in ingresso, specie se questo è troppo ampio, il sincronismo diventa instabile, quindi fai anche attenzione alla posizione della levetta che "decide" la quantità di segnale in antenna

Ciao

Giulio

Inviato da: digirunner il Jul 21 2010, 11:03 PM
Ciao Fabio

stavo facendo delle ricerche nel forum e mi sono imbattuto in questo thread che non ho seguito, mi è sfuggito rolleyes[2].gif

hai poi trovato il materiale per lo schermo?

perché avrei un paio di suggerimenti: il primo, che avevate già individuato, il vetro satinato o sabbiato (prova quale è meglio, bastano dei piccoli scarti che un vetraio ti regala volentieri, poi nell'eventualità te lo fai fare su misura. Ovviamente la parte "lavorata" per esempio la sabbiatura, va verso l'interno del Tv!

L'altra soluzione, che risolverebbe anche il problema della bassa luminosità, prevede l'utilizzo di una tela per retroproiezione tensionata opportunamente intorno a un telaietto metallico. ne esistono fondamentalmente due tipi, una che è molto simile a un vetro smerigliato, è diffusiva, non ha guadagno, ma ha anche poche perdite, ed è quella standard
l'altra che si chiama "Polacoat" e ha un "guadagno" che si ottiene restringendo l'angolo di visione, in pratica di lato non vedi niente, ma di fronte vedi più luminoso che una tela diffusiva. è costituito da diversi strati di materiali con il trucco dentro, centinaia di minuscole lentine stampate per centimetro quadrato.

Ti metto un link dove puoi documentarti un po', ma poi non occorre andare in america per procurarsela, anzi, probabilmente a te che ne serve un "ritaglio" qualche produttore di schermi nostrano potrebbe regalartela, specialmente se te la vai a prendere.

http://www.da-lite.com/products/index.php?cID=10

http://www.da-lite.com/products/selecting.php?viewMode=rear

ovviamente questo è lo stato dell'arte, ma non è necessario arrivare a tanto, secondo me un bel plexiglas trasparente con un lato satinato (e non opalescente nell'impasto, ti dà già un ottimo risultato.

my_bye.gif

Inviato da: colortube mania il Jul 22 2010, 04:45 PM
Ciao digirunner
In effetti avevo abbandonato in un angolo il retroproiettore perchè ultimamente mi sono passati per le mani tutti questi color che mi hanno impegnato il cervello.....
Lo schermo effettivamente avevo già parlato con un vetraio (conosciuto guarda caso in quei giorni poichè gli ho riparato l'antenna)che mi ha semplicemente detto di smontare e portargli il vecchio che me ne taglia uno o sabbiato o chicchessia uguale.
Spesso passo davanti il suo negozio e infatti ogni volta me lo ricorda di portargli almeno le misure.
Ora come ora avevo messo al posto dello schermo una tendina da doccia in plastica bianca,ma essendo credo di spessore troppo fino mi forma una sorta di abbaglio nel centro.
Giuro che appena ho rimesso in ordine i color mi ci ridedico perchè è veramente un bel pezzo da museo.
A proposito ho anche da un po di tempo in mano un videoproiettore GALATIC in legno inizio anni 50 a cui mi dedicherò al più presto.
Grazie ancora per l'interessamento e salutoni a tutti da Fabio.

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)