Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
riparatore > Aiuto Riparazioni Varie > Cerco chiarimento per Peg Perego


Inviato da: tinca il Mar 10 2010, 12:26 AM
Stò restaurando una vecchia PegPerego per i miei bimbi e prima di rimontarla volevo provare se i motori girano bene.
sad[2].gif
Allora ho collegato i fili all'alimentatore di un PC modificato in caricabatteria e non funzionano, anzi ...... non appena il motore accenna a muoversi il caricabatterie si blocca e si spenge da solo; se provo ad invertire i fili allora uno dei cavi scintilla e il caricabatterie si blocca ugualmente
sad[2].gif
come mai và in cortocircuito?

forse lo deve fare perchè li alimento con il caricabatterie anzichè con la sua batteria ?? ??
forse i motori sono danneggiati??

Chi mi può aiutare?? thanx.gif

P.S.: il caricabatteria manda 12V e 8 Ah - il modello dovrebbe funzionare con due batterie da 6V e 7 Ah

Inviato da: nemesis il Mar 10 2010, 08:58 PM
dipende da quanto assorbono i motori , poi e' facile che siano da 6 volt alimentati con un regolatore , non c'e' scritto niente sui motori ?

Inviato da: tinca il Mar 10 2010, 11:26 PM
ciao Nemesis,

i motori sono completamente anonimi, c'è solo uno scarabocchio vicino ad uno spinotto ma è illeggibile (sembra un marchio)

metto su due fotarelle

user posted image
user posted image
user posted image

ho notato che un pò di grasso è entratto dentro i motori... forse è questo che da fastidio??

my_bye.gif

Inviato da: alextron il Mar 10 2010, 11:52 PM
Ciao, il motore lo devi provare tassativamente con la batteria e, se vuoi, con il caricabatteria inserito. Questo perchè l'alimentatore eroga max 8A, dopodichè, se funziona bene, va in protezione. Non bisogna confondere la capacità della batteria espressa in Ampere - ora (Ah) che rappresenta il prodotto della corrente erogata per il tempo di scarica della batteria (nel tuo caso 8A per 1ora, oppure 1A per 8 ore, ecc.) con la corrente max di scarica a freddo che rappresenta la corrente massima che la batteria può erogare in fase di avviamento che è generalmente 5 volte maggiore (in questo caso: 40A). In fase di avviamento (spunto) il motore richiede correnti maggiori di 8A, regolandosi poi alle correnti richieste dal carico. Il fatto che invertendo i poli i cavi scintillano, potrebbe essere dovuto al fatto che il motore non è stato progettato per l'inversione del moto, oppure è montato su un meccanismo antiinversione per non arretrare in pendenza in caso di arresto o esaurimento della batteria. Infine, il motore può anche essere danneggiato, ma non credo perchè sono di solito robusti e lavorano a bassi regimi di giri. Controlla la batteria originale e se è a 12V, prova ad alimentare il PEG con una batteria di automobile, interponendo, se vuoi, per precauzione, un fusibile da 50 A in serie. Rispetta le polarità (rosso - nero) perchè se è presente un regolatore elettronico all'interno si può bruciare (sempre se non si è già bruciato prima). Se le batterie sono collegate in parallelo con diodi per una tensione di 6 volt, allora devi usare una batteria per moto da 6Volt.
Prova e facci sapere. Se tutto funziona ripristina la batteria originale e vedrai che va. Il caricabatteria però è meglio sia più "lento" (12V, 1 o 2 A) perchè se no la batteria scalda troppo in ricarica e durerà poco.
Saluti my_bye.gif

Inviato da: tinca il Mar 11 2010, 12:36 AM
Ciao Alextron... purtroppo sono completamente a digiuno di queste cose.......potresti rispiegarmi quello che hai detto facendo finta di parlare con un bambino di 8 anni?tonguebella.gif

comunque la macchinina è completamente smontata ed ho fatto la prova direttamente sul motore dopo aver scollegato tutto il cablaggio.

pensi che il grasso all'interno del motore possa averlo danneggiato?

Da quello che ricordo, la macchina funziona con due batterie da 6 volt e 7 Ah (portroppo non ci sono più nè loro nè il caricabatterie): inserendo la prima prende corrente da una sola batteria, inserendo la seconda prende corrente da entrambe le batterie e infine c'è anche a retromarcia.

Magari, se riesco, rimetto in fila tutto l'impianto elettrico così vedi come è fatto.

Tra l'altro vorrei anche eliminare la doppia batteria ed usare una batteria singola da 12 Volt (così perderei l'uso della prima marcia.... pazienza), ma per questo aprirò un'altra discussione quando sarò pronto.

my_bye.gif

Inviato da: alextron il Mar 11 2010, 11:12 PM
Ciao, scusatemi, sopratutto nemesis, ma quando ho inviato il post non avevo visto che avevate inviato un messaggio entrambi, per cui mi sono lanciato... Comunque fate conto che non abbia detto nulla di più di quello che già avevate discusso.
Allora... andiamo per gradi. Visti i motori, non sembrano di grossa potenza, per cui a vuoto dovrebbero funzionare anche con poca corrente. Se sforzano o scintillano, o sono grippati o sono in corto. Provare a muoverli a mano e vedere se fanno molta resistenza. Poi bisognerebbe capire se la macchinina è alimentata a 6 o 12 V (questo è fondamentale, ma per questo devi vedere il cablaggio). Se i 2 motori funzionano entrambi non direi convenga eliminarli. Con la seconda batteria si azionava il secondo motore, o tutti e 2 assieme? Il secondo motore è sullo stesso ingranaggio (ruota dentata)? Serve per la retromarcia o per dare più potenza? Mi raccomando di segnare le polarità e i colori dei connettori, perchè se invertiti i motori potrebbero funzionare all'inverso o non funzionare affatto. Il grasso di solito non crea un danno permanente nei motori elettrici, ma può ridurre la conduttività delle spazzole o/e del collettore. Se i modelli sono questi, sono molto semplici e le spazzole potrebbero essere costituite da due trecciole in rame pressate da una molletta e forse andrebbero revisionate smontando il motore, ma se non sai come fare, è meglio lasciar perdere perchè potrebbero rompersi (sono anche vecchi). Per eliminare il grasso prendi una bombola di pulitore per contatti a base oleosa (che vendono in tutti i negozi di elettronica ma anche nelle ferramente) e con la cannuccia in dotazione dirigi un getto abbondante verso l'interno dal lato contatti verso le spazzole (non dal lato pignone). Ripeti più volte l'operazione ruotando l'alberino velocemente in tutti e due i sensi. Ogni volta fai defluire il liquido dal motore e alla fine (dopo almeno 3 - 5 volte) asciuga bene il tutto con uno straccio e dai tensione (6 o 12 V?). Vedi se gira. Se gira con difficoltà o piano o fa molte scintille ripeti le operazioni di cui sopra altre 2 - 3 volte (il grasso secco o bruciato può essere duro da rimuovere). Se non concludi granchè, o il motore/i è bruciato, oppure le spazzole vanno revisionate. Se ti senti di farlo con attenzione basta ribaltare i ribattini sul fondello motore ed estrarre il complessivo portaspazzole. Il tutto è inuitivo, ma siccome questi motori non sono fatti per essere revisionati qualche pezzo potrebbe cedere o risultare difficile da mettere in sede.
Spero di esser stato semplice, anche se un pò lungo, ma a distanza non è facile spiegarsi in 2 parole,
Prova e poi facci sapere.
Saluti :ciao

Inviato da: nemesis il Mar 12 2010, 12:14 AM
se il motore a mano gira "libero" il grasso non dovrebbe avere grossa influenza,
bisogna vedere come era il fatto delle due velocita' , puo' darsi che le batterie passassero da parallelo a serie e quindi i motori fossero effettivamente a 12 volt come pure che ci fosse un qualche regolatore elettronico oppure ancora che i motori siano a 6 volt e fossero messi in serie per la prima velocita' ed in parallelo per la seconda ,
insomma meglio provarli montati e con le batterie
, per quanto riguarda le batterie sebbene si possano usare due economiche batterie da moto le sconsiglio dato che e' destinata al gioco sarebbe meglio usare le batterie al piombo ermetiche ( quelle dei gruppi di continuita ' )
in caso di ribaltamento / piccolo urto sono innocue , stesso discorso per una da automobile , un caricabatterie per quel tipo di batterie non costa nemmeno molto.

Inviato da: tinca il Mar 12 2010, 05:52 PM
Grazie ragazzi,

ho pulito i motori (senza smontarli) e girandoli a mano non ho notato nessun impedimento.
Ho fatto la prova alimentandoli con una batteria per modellismo da 7,2 V e 4000 mAh e i motori girano liberamente, ma quando appoggio il filo sullo spinotto continua a scintillare......forse è normale che faccia così??????
comunque sono contento perchè almeno hanno smesso di fumare 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif

Appena posso vedo di riesumare l'impianto elettrico e fare due foto. Purtroppo alla Peg Perego non hanno più nulla perchè dicono che il modello è troppo vecchio blink.gif

faccio due foto e ci risentiamo.

thanx.gif thanx.gif thanx.gif

Inviato da: tinca il Mar 14 2010, 10:44 PM
Eccomi quà,
innanzitutto contrordine: l'alimentazione avviene tramite un'unica batteria. Infatti ho ritrovato anche un altro pezzo dell'impianto elettrico e c'è un solo polo positivo ed un solo negativo.

metto due foto anche se.........non si può capire molto:

impianto elettrico completo:
user posted image

particolare attacco batteria
user posted image

particolare motori
user posted image

--- allora
--> i motori sono collegati a due interruttori (uno controlla la marcia avanti e la retromarcia, mentre l'altro controlla la marcia veloce e la marcia lenta).
--> poi ci sono altri due interruttori (uno và all'allceleratore e uno al freno (a cosa serve l'interruttore al pedale del freno???????)
--> poi c'è una diramazione: da una parte và alla batteria mentre dall'altra si và al cruscotto dove c'è la chiave di accensione, l'interruttore delle luci ed il clascson.

1) come funziona l'interruttore della marcia lenta / veloce ?
2) come posso capire se era alimentata a 6 oppure 12 Volt??
3) poniamo che fosse originariamente alimentata a 6 volt e io ci collego una batteria a 12 Volt.... posso creare danni?? (nell'impianto non ci sono regolatori elettronici a meno che non siano camuffati da interruttori)


su un forum americano ho trovato questo schema.... ma non sò rendermi conto se corrisponde al mio
user posted image

Grazie di nuovo








Inviato da: nemesis il Mar 15 2010, 12:00 AM
be' la batteria ha 4 poli nello schema per cui a occhio ce ne sono due , quindi il lento veloce e' fatto communtando in qualche modo i collegamenti ,
l'interruttore sul freno forse sono le luci di stop ?


Inviato da: tinca il Mar 15 2010, 11:06 PM
Girovagando online ho trovato questo:

user posted image

dice che viene alimentata a 12V tramite due batterie da 6 V... quindi anche se ci metto una sola batteria della mia macchina non dovrei bruciare nulla unsure.gif ... magari con 60 Ah ci giro una settimana senza scendere mai ph34r.gif

non sò se ha le luci di stop oppure solo le posizione... spero di riuscire a metterci le mani ne prossimo weekend.
L'importante è che dopo averi ripuliti i motori hanno ripreso a girare

Grazie e a presto

Inviato da: nemesis il Mar 16 2010, 01:53 AM
perdi la prima velocita' quasi di certo , poi la batteria da auto puo' perdere acido ed ha esalazioni non proprio adatte ai bambini .


Inviato da: tinca il Mar 16 2010, 07:08 AM
Forse ho capito quali sono quelle batterie al piombo che dici....... ne ho una tutta nera e sigillata grossa poco più di un mattone che ha gli spinotti simili a quelli del motore elettrico......... (ce l'ho nell'impianto antifurto di casa)

ma se la ricarico con il caricabatteria della macchina cosa succede?

thanx.gif

Inviato da: nemesis il Mar 16 2010, 08:39 PM
in teoria niente se tieni la corrente di carica ad 1/10 della capacita' della batteria ,
in modo da caricarla in 10 ore senza farla scaldare

Inviato da: alextron il Mar 17 2010, 01:29 AM
Ciao a tutti, lo schema non è chiarissimo, ma sembra essere quello giusto (con quei simboli e colori non mi ci trovo, però...), i collegamenti alle batterie sono giuntati assieme (+ con + e neg con neg), nella foto si vede, come conferma il fatto che ci sono 2 fusibili separati sui cavetti rossi di alimentazione. Quindi l'impianto è stato già modificato e credo che se la seconda marcia funzionava collegando in serie le 2 batterie da 6Volt, mantenendo i fili come sono rischi un corto circuito passando in seconda marcia (controlla se 1 dei 2 fusibili è aperto). Ti consiglierei di ripristinare la configurazione originale a 2 batterie (a questo punto credo proprio da 6volt). Non credo (ammesso che funzioni) convenga eliminare una marcia e alimentare con una sola batteria a 12Volt, perchè specie in avvio, potresti sovraccaricare i motorini. Del resto le macchinette di questo tipo partivano sempre lente e poi commutavano veloce. Se ricordi i collegamenti e non ci sono interruttori / commutatori guasti, rimontando il tutto con una coppia di batterie ermetiche al piombo da 6 volt 4Ah (o anche più) dovrebbe funzionare tutto e avere una buona autonomia. Per iniziare pui provare anche con una sola da 6 o 12V per vedere se si muove.
Se tutto va bene fatti risentire.
Saluti a tutti my_bye.gif

Inviato da: tinca il Mar 17 2010, 07:44 AM
Buongiorno Alextron,

adesso ho un altro dubbio.......

come vedi dalla foto i fusibili sono sul filo nero blink.gif blink.gif ma non dovrebbero essere invece sul filo rosso????.... di solito il nero và al negativo e il rosso và al positivo e i fusibili dovrebbero stare sul positivo unsure.gif unsure.gif oppure stò dicendo una cavolata???

quindi: quale colore devo attaccare l polo positivo della battera???

Inviato da: nemesis il Mar 18 2010, 01:39 AM
non importa su quale filo sono i fusibili quando la carrozzeria e' di plastica My_Sorriso.gif

Inviato da: tinca il Mar 18 2010, 08:30 AM
Ottimo... non vedo l'ora di metterci le mani 1_my_roger.gif

thanx.gif

Inviato da: tinca il Mar 21 2010, 11:01 PM
Finalmente oggi sono riuscito a rimontare l'impianto elettrico ph34r.gif

al primo tentativo ha funzionato solo il clacson (no motori e no luci).

allora ho invertito i pulsanti che sono sotto il cambio (regolano la marcia avanti / indietro e lenta / veloce)

alla prima prova il clacson funzionava, poi ho provato il bottone sotto il pedale del gas e i motori giravano, anceh la retromarcia funzioan alla grande, ma purtroppo non funziona più la marcia lenta / veloce ..... (forse perchè c'è una sola batteria)

comunque il clacson non funziona più..... e le luci non si sono mai accese...... cosa può essere accaduto alle luci???? eppure sono collegate direttamente alla chiave di accebsione.... non dovrebbero subire l'influenza dei motori!!!!

Inviato da: nemesis il Mar 22 2010, 12:17 AM
bisogna vedere se le lampade sono buone e se il clacson e' a 6 volt oppure a 12 ...

Inviato da: tinca il Mar 26 2010, 09:25 PM
Ciao Nemesis,

volevo ringraziarti per i consigli che mi hai dato.
Domani vedo di montare l'impianto sul telaio... se funziona di nuovo allora è fatta... vedrò magari di rifare l'impianto luci partendo direttamente dalla batteria.

My_Sorriso.gif

Inviato da: nemesis il Mar 26 2010, 10:12 PM
figurati My_Sorriso.gif
non ti ho aiutato solo io pero' ...


Inviato da: tinca il Mar 27 2010, 05:45 PM
Si...hai ragione... ci mancherebbe che non ringraziassi anche Alextron

Tornando alla PEG PEREGO, pensavo di aver risolto e invece sad[2].gif sad[2].gif sad[2].gif

l'impianto a terra funzionava, ma una volta rimontato (pari pari) sul modello ha smesso di funzionare... anzi... adesso il polo positivo della batteria riscalda tantissimo.... cosa ho combinato questa volta?? forse ho invertito qualche cavo??

poresti disegnarmi un impianto elettrico tutto nuovo???

due motori alimentati a 12V con un interruttore per selezionare la marcia avanti / indietro e un interruttore che vada alla chiave di accensione per chiudere l'impianto.

sull'impianto attuale c'è anche questo
user posted image
a cosa serve quel coso nel cerchio in basso?? il filo giallo viene dalla chiave di accensione e và alla leva del cambio per selezionare la marcia avanti/ indietro)



Inviato da: nemesis il Mar 27 2010, 08:31 PM
mi sa che hai invertito qualche filo , quello potrebbe essere l'intrruttore delle luci della retromarcia ,

rifare l'impianto da zero ... non sapendo le caratteristiche precise dei motori non e' semplicissimo ...


Inviato da: alextron il Mar 28 2010, 03:08 AM
Ciao, come dice nemesis, rifare a distanza l'impianto basandosi sulle foto e conservando le funzionalità non è facilissimo, comunque...
ho notato che lo schema trovato in rete non è poi tanto diverso da quello che dovrebbe essere l'originale; è probabile invece che quello iniziale sia stato modificato (credo male) da altri. Ad occhio mi sembra che il colore dei fili corrisponda a quello dello schema, inoltre ho visto che nel fondo del pianale ci sono alcuni riferimenti di collegamento a pallini di colore e quindi i collegamenti dovrebbero risultare facilitati. Segui passo passo lo schema per vedere dove vanno i fili e controlla se i collegamenti sono corretti facendoti aiutare dai colori; se l'impianto a terra funzionava, la colpa può essere anche di un solo filo invertito o di un contatto imprevisto tra 2 fili adiacenti. Ci vuole pazienza e conviene passare a controllare il collegamento successivo solo quando si è sicuri di quello precedente. Prendere sempre nota della posizione e del colore precedente dei fili prima di tentare un nuovo collegamento. Per una maggiore probabilità di riuscita, specie se non si è molto pratici con gli apparecchi, conviene provare a ripristinare al configurazione originale dei collegamenti. Resto dell'idea che la configurazione iniziale con 2 batterie da 6 Volt, oltre a mantenere inalterate le caratteristiche del giocattolo, è quella che dà la migliore possibilità di rimetterla in marcia. Un particolare che mi fa pensare ad una manomissione è che nello schema i fusibili vanno sul nero sui motori, mentre nello stato attuale dei collegamenti vanno assieme al neg dell batteria. Ripeto: forse la migliore strada è quella di seguire i colori e il percorso dei fili dallo schema originale al cablagio della vetturetta.
PS: grazie nemesis, grazie tinca, non me la sarei presa comunque, perchè 1) il + dell'assistenza l'hai data tu e 2) comunque in questo forum i consigli e l'assistenza la fornisco a tutti indistintamente in base alle mie conoscenza, non necessariamente ricevo feedback, ma questo non mi smonta perchè ritengo che lo scambiare informazioni e conoscenze utili ad aiutarsi a vicenda sia lo spirito principe del forum che comunque viene rispettato. Mi dispiace un pò se i guasti vengono risolti e non comunicati o postati, perchè non danno la possibilità di aiutare altri che potrebbero avere lo stesso problema.
Ancora saluti a tutti e buonariuscita nelle Vs riparazioni
my_bye.gif

Inviato da: tinca il Mar 29 2010, 07:31 AM
OK gente... allora vedrò di rismontare tutto e ripartire da capo unsure.gif unsure.gif

vi farò sapere come è andata!!

thanx.gif

Inviato da: tinca il Apr 1 2010, 10:16 AM
Ho provato a rifare l'impianto elettrico da capo... c'è uno dei pulsanti che a volte funziona a volte no!!!

come faccio a capire quale è il polo positivo del motore?? c'è un segno, una differenza, qualcosa che mi aiuti a collegare bene i fili??

rifacendo l'impianto potrei invertire + e - e far girare il motore al contrario!!

unsure.gif

Inviato da: nemesis il Apr 1 2010, 08:44 PM
mmm in teoria basta alimentarlo e vedere in che senso gira e fre un segno sul filo :-)

forse pero' i due motori girano al contrario uno rispetto all'altro per come sono montati
My_Sorriso.gif

Inviato da: tinca il Apr 2 2010, 11:04 AM
ph34r.gif ma guarda che testa che ho ph34r.gif

non ci avevo proprio pensato tonguebella.gif tonguebella.gif

senti questa:
alimentando l'impianto con una batteria da 45 Ah, che filo devo usare??
basta quello da 0,75 (che solitamente si usa per le casse dello stereo sulla macchina) oppure ci vuole da 1,5 oppure ancora più grande??
Sulla confezione di quello da 1,5 c'è scritto che regge fino a 24 Ah... quindi rischio di sciogliere tutto??
eppure sulla macchina i fili non sono troppo grossi e la batteria è ancora più potente

Inviato da: nemesis il Apr 2 2010, 10:05 PM
My_Sorriso.gif

il filo da 1,5 mmq regge 4,5 - 5,5 ampere a seconda di dove e' messo e che isolante ha ( non ampere ora )

e dipende da quanto assorbono i motori e non da quanto e' grossa la batteria.

Meglio usare il filo da 1,5 mmq che quello sottile , dovrebbe reggere ( a occhio e croce non sapendo le caratteristiche dei motori )

Inviato da: tinca il Apr 5 2010, 08:31 PM
1_my_roger.gif 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif

ho rifatto completamente l'impianto partendo dalla batteria fino ai motori passando per il pedale del gas e dalla leva del cambio per selezionare la marcia avanti e la marcia indietro (eliminado il pulsante che controllava la doppia velocità) utilizzando filo da 1,5 e pulsanti nuovi.... che soddisfazione vedere che finalmente funziona ph34r.gif

1_my_roger.gif 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif

adesso devo collegarlo al cruscotto dove c'è la chiave di accensione e gli interruttori per il clacson e per le luci ph34r.gif ph34r.gif

Senti Nemesis..... vorrei mettere uno strumento per monitorare il livello di carica della batteria...una cosa piccina da mettere sul cruscotto...

come si chiama???
quanto potrebbe costare??

thanx.gif




Inviato da: nemesis il Apr 5 2010, 11:39 PM
costa poco , si chiama voltmetro :-) , ne puoi prendere uno da 15 volt fondo scala per circa 15 euro , solo che la batteria e' carica a 2,2 * 6 = 13,2 volt ed e' scarica a 1,8 *6 = 10,8 volt per cui non sfrutti tutta la scala.

ne ho visti anche ai supermercati da montare in auto hanno una scala con i colori
rosso giallo e verde sempre per pochi euro






Inviato da: tinca il Apr 6 2010, 07:20 AM
Ottimo... allora vado a cercarlo...

thanx.gif

Inviato da: tinca il May 16 2010, 11:15 PM
Buonasera ragazzi... non ho abbandonato il progetto, solo che i lavori procedono a rilento sad[2].gif

comunque ci ho messo un pò di tempo ma ho trovato un Voltmetro economico, nel fattempo ho verniciato la carrozzeria e rifatto tutto l'impianto luci (abbaglianti anteriori con un faretto da incasso a 26 led da 12 volt + frecce ant e post + luci di posizione posteriori + luci di stop)

Al momento stò lavorando sul cruscotto... devo sistemare due interruttori che fanno i capricci e poi dovrebbe essere finita. Volevo metterci anche la radio, ma non c'è posto... peccato!!!

Inviato da: alextron il May 17 2010, 11:38 PM
Ciao tinca, mi accorgo solo ora che il lavoro sul maggiolino non è stato abbandonato (fai bene, la costanza viene sempre premiata...), inoltre ho visto con piacere che facendo esperienza le tue conoscenze tecniche sono maturate. Comunque, non è che con tutte queste modifiche ti viene a costare come un maggiolino nuovo? Inoltre con una batteria da 45 Ah ce la fa ancora a muoversi?
Comunque scherzo, buon lavoro e buona riuscita, e se posso esserti ancora di aiuto sono qui.
Un saluto cordiale anche a Nemesis e a tutti gli amici del forum.

my_bye.gif

Inviato da: tinca il May 18 2010, 07:28 AM
Ciao Alextron, facendo gli adeguati scongiuri (toccatina di pxxx) tonguebella.gif in effetti ho notato che la luce dei led è un pò fioca quando sono tutti collegati, ma per il momento ho solo fatto delle prove con il solito alimentatore da pc che butta 12v e 8 Ah.... spero che con la batteria vada un pò meglio rolleyes[2].gif

Per la spesa direi che al momento non ho superato le 150 Euro (e non è poco per uno sfizio), mentre per i modelli Peg Perego con caratteristiche simili si parte da 400 fino a 700..... comunque vuoi mettere la soddisfazione di un pivellino di elettronica come me quando tutto sarà finito e funzionante??... adoro pasticciare con fili e saldatrice My_Sorriso.gif


my_bye.gif



Inviato da: tinca il May 22 2010, 11:18 PM
ho finito l'impianto per gli indicatori di direzione: c'è una levetta che comanda l'accensione delle frecce di destra oppure di quelle di sinistra - funziona alla grande.

My_cool.gif Question My_cool.gif


come faccio adesso per le frecce d'emergenza (che lampeggiano tutte e quattro assieme)?
Ho messo un'altra levetta ma non funziona, anzi adesso funzionano SEMPRE tutte assieme, ma così non và bene!! (allora ho ripristinato l'impianto come sopra)

thanx.gif

Inviato da: tinca il May 24 2010, 09:00 PM
Gente... sapete come si fà un'intermittenza???

ho recuperato un cicalino che fa biiiiiiiiiiiiiiiiip in continuo, e io vorrei che facesse biip biip quando innesto la retromarcia

come si fa??

e per le quattro frecce?? nessuno ha un'idea?? ph34r.gif

my_bye.gif

Inviato da: alextron il May 25 2010, 11:00 PM
Ciao, per le frecce esistono unità di lampeggio elettroniche (una volta erano elettromeccaniche) che si montano sugli stessi zoccoli dei relè per le automobili. Si trovano dai fornitori di autoricambi e ricambi per elettrauti. Spesso riportano lo schema di collegamento nella confezione, comunque se lo chiedi a un elettrauto ti indica facilmente come collegarli. Di solito hanno tre o quattro poli di cui uno va al positivo, l'altro al carico intermittente controlato, un altro alla lampada spia sul cruscotto e uno a massa (-). Provando non dovresti avere difficoltà a collegarlo. Al solito ricorda il fusibile sul positivo.
Per il cicalino, so che ne esistono alimentati a 12V che emettono toni alterni a cadenza di un secondo circa, su qualche catalogo on line si trova sicuro, però prova a cercare in qualche negozio di elettronica forse è più semplice e più comodo, visto anche il modesto costo. Forse lo puoi recuperare da qualche orologio sveglia fuori uso, ma devi modificare il circuito per alimentarlo a 1,5 V.
Mi raccomando non trasformare questa automobilina in SUV!!!
Saluti my_bye.gif

Inviato da: tinca il May 28 2010, 07:26 AM
eh eh eh, ma quale SUV... stò facendo Herbie il maggiolino tutto matto!! My_cool.gif

per il momento le frecce le ho fatte mettendo un led lampeggiante sul positivo tonguebella.gif , ma non sò come fare le 4 frecce d'emergenza blink.gif

il ciaclino l'ho recuperato, ma fa beeeeeeep sempre e non beep beep... andrò in negozio a cercare qualcosa...

thanx.gif

Inviato da: tinca il May 31 2010, 10:05 PM
et voilà... metto su una foto del cruscotto, tanto per gradire ph34r.gif

user posted image

cerchiati partendo da SX:

- pispolino libero (che volevo usare per le 4 frecce ma non ci riesco)
- pulsante accensione fari
- pulsante clacson
- pispolone comando freccia DX / SX
- (doppia) spia verde = chiave su on
- spia rossa = freccia SX
- spia bianca = fari accesi
- spia rossa = freccia DX

avete qualche suggerimento / miglioria da apportare?

my_bye.gif

P.S.: ho recuperato anche un vero ciclino per la retromarcia My_cool.gif

Inviato da: nemesis il May 31 2010, 10:21 PM
per le 4 frecce basta che mandi il positivo ai led tramite tramite 2 fili con 2 diodi in serie :-) ( 1n4007 o simili ) cosi' quando metti la freccia non si possono accendere gli altri due led perche' si trovano un diodo polarizzato al contrario

Inviato da: tinca il May 31 2010, 10:31 PM
Eccolo lì quello di cui avevo bisogno!!! 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif

quindi questo diodo fà passare la corrente a senso unico!!!!

quale è il positgivo sul diodo?? e come lo devo montare??

thanx.gif thanx.gif thanx.gif

Inviato da: nemesis il Jun 1 2010, 03:27 PM
il diodo in genere ha una fascia bianca su corpo nero , la fascia e' il negativo
metti i diodi dopo l'interruttore sui fili che vanno ai led .

Inviato da: giuseppe74 il Jun 2 2010, 08:32 PM
QUOTE (tinca @ May 16 2010, 11:05 PM)
Buonasera ragazzi... non ho abbandonato il progetto, solo che i lavori procedono a rilento sad[2].gif

comunque ci ho messo un pò di tempo ma ho trovato un Voltmetro economico, nel fattempo ho verniciato la carrozzeria e rifatto tutto l'impianto luci (abbaglianti anteriori con un faretto da incasso a 26 led da 12 volt + frecce ant e post + luci di posizione posteriori + luci di stop)

Al momento stò lavorando sul cruscotto... devo sistemare due interruttori che fanno i capricci e poi dovrebbe essere finita. Volevo metterci anche la radio, ma non c'è posto... peccato!!!

Per la radio potresti utilizzare un qualcosa di simile € 19,90, Lettore Mp3, Registratore, Radio FM memoria 4gb, la ministilo nella foto e solo per dare l'idea della dimensione...
Per l'audio potresti costruire un piccolo amplificatorino alimentato direttamente dalla batteria tipo questi
http://www.febat.com/Elettronica/Elettronica_ampli_finali.html

Cmq su San Google ne trovi a palate...

my_bye.gif

Inviato da: tinca il Jun 3 2010, 07:37 AM
Super Nemesis... funziona alla grande... 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif

adesso la macchinina ha pure le frecce d'emergenza... e ho anche trovato e montato il cicalino per la retromarcia 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif

adesso anche l'impianto elettrico sarebbe finito.... c'è rimasto solo da rimontare il tutto e fare gi adesivi ph34r.gif

@Giuseppe74 = bella idea e bello anche il link che hai postato... purtroppo non ho conoscenze così specifiche da costruirmi un circuito integrato....... finchè si tratta di saldare due fili non ci sono problemi, ma ad andare oltre non ho mai provato (o meglio ho provato ma con scarsi risultati).....

comunque l'idea della radio non è ancora stata abbandonata ph34r.gif ph34r.gif

quando saranno pronti gi adesivi metto su due foto del lavoro finito.

Grazie a tutti... senza il vostro aiuto non sarei mai arrivato in fondo
thanx.gif thanx.gif

Inviato da: giuseppe74 il Jun 4 2010, 03:19 PM
Potresti risolvere con questi


http://cgi.ebay.it/AMPLIFICATORE-MP3-CASSE-CUFFIE-I-POD-WALKMAN-MP3-/250540057540?cmd=ViewItem&pt=Casse_per_audio_portatile&hash=item3a5559e3c4

http://cgi.ebay.it/AMPLIFICATORE-PORTATILE-CASSE-I-POD-NANO-CLASSIC-e-MP3-/250537873336?cmd=ViewItem&pt=Casse_per_audio_portatile&hash=item3a55388fb8

http://cgi.ebay.it/Mini-Amplificatore-30W-Alluminio-Mp3-CD-Auto-Moto-12V-/130395707592?cmd=ViewItem&pt=Ricambi_e_Accessori_Moto&hash=item1e5c3098c8

my_bye.gif

PS: Complimenti per il lavorone.

Inviato da: tinca il Jun 8 2010, 08:38 PM
mmmmm sono simpatici ma forse sono troppo grandi........non saprei dove posizionarli......adesso l'ho rimontata tutta... aspetto solo di fare gli adesivi e poi quando la scimmia mi assale riprenderò il progetto della radio


my_bye.gif

Inviato da: tinca il Jul 24 2010, 05:14 PM
Ciao Ragazzi,

finalmente l'ho finita 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif 1_my_roger.gif

eccole quà:

il tanto sofferto cruscotto con tutto l'impianto elettrico sotto
user posted image

e il resto della macchina

user posted image
user posted image
user posted image

un ultimo chiarimento: al momento della partenza i fari anteriori si spengono... forse i motori assorbono troppa energia? magari c'è bisogno di una batteria con più ampere??

- per adesso uso una 12V e 12 Ah e riesce la macchina riesce a girare per circa 50 minuti con 50 Kg sulle spalle (non sono io... sono i miei due bambini laugh.gif laugh.gif )


my_bye.gif

Inviato da: Pocket il Aug 15 2010, 02:44 PM
Ciao tinca e complimenti,

se può esserti d'aiuto ti posso confermare che sulla sorellina maggiore ( il GAUCHO ) ho montato già da qualche anno una batteria d'auto al posto dell' originale 12 Volt e 12 Ampere, il "taglio" compatibile con il vano è quella da max. 50 Ampere che si trovano in offerta attorno ai 40 / 50 €uro nei supermercati molte volte in offerta anche di marca.

Ho solo dovuto dovuto modificare i due terminali eliminando la presa originale e mettere due morsettoni standart da batteria auto che provvedo a ricaricare con un caricabatterie d'auto di quelli elettronici con mantenimento di carica.

l' autonomia è pressochè illimitata ( per l'uso ) difficilmente anche se a pieno carico và in crisi anche dopo qualche ora a volte è stata usata anche sulla neve o sul bagnasciuga in spiaggia..... per l'appunto ho "solo" eliminato qualche termico a ripristino automatico perchè durante alcune sessioni in salite consecutive un po' ripide e a pieno carico "scattava" un po' troppo presto..... comunque la ripida salita della rampa garage del condominio anche a pieno carico se la mangia come nulla anche a pieno carico.

l' appesentimento dell' avantreno dovuto alla batteria sovradimensionata ha comunque giovato sulla direzionalità che prima data la leggerezza tendeva un po' a "scappare".

I due motori sembrerebbero uguali ai tuoi e sono da 180 Watt cadauno, e in PRIMA velocità sono configurati elettricamente a mo' di DIFFERENZIALE.

Non vi è stato comunque nessuna necessità di rinforzare l'impianto elettrico dato il non eccessivo assorbimento dei due motori anche nelle fasi di picco....sul marmo, della pavimentazione della piazza del paese, i miei bimbi si divertivano ad innescare i testacoda togliendo in fase di curva il gas e poi ridandolo di colpo.... e l'auto si esibiva in stupefacenti burnout laugh.gif

L'ho pure corredata di luci sia davanti che dietro, e addirittura le anteriori sono due Faretti a LED a 12 volt che assorbono e riscaldano molto meno di fari a incaldescenza, mantenendo i fari originali e fanno una luce My_cool.gif bianchissima ( visibili nella foto sottostante ).

Le 4 frecce d'emergenza sono sempre accese e al posto delle originali ho installato 4 luci stroboscopiche molto efficaci allo scopo.

Per controllare il tutto ho montato all' interno del finto vano radio un dispositivo elettronico a tre LED che mi permette di controllare comunque lo stato di carica della batteria.

P.S. = se ti serve ti posto lo schema elettrico originale

http://img193.imageshack.us/i/foto0026mf.jpg/

Inviato da: tinca il Aug 18 2010, 10:23 PM
Ciao Pocket,

in effetti avrei proprio l'intenzione di usare una batteria da 40/50 Ah..... la prenderò alla prima occasione (= offerta all'Iper), sperando di riuscire a sistemarla senza dover tagliuzzare la carrozzeria

Anche io per le luci anteriori ho usato due faretti a led a 12V (ovviamente ho eliminato la parte in vetro), inoltre o sostituito il finto tachigrafo del cruscotto con un vero Voltmetro da auto.

Ho già individuato alcune migliorie da apportare all'impianto luci (al posteriore) e a riposizionare il cicalino della retromacia........ pensavo anche di mettere un bell'Amperometrino se riesco a trovare lo spazio dove sistemarlo.

Per contro stò abbandonando l'idea di mettere l'autoradio sempre per problemi di spazio.

Mi piacerebbe trovare un Gaucho a buon prezzo da sistemare... e magari riuscire anche a driftare........nel frattempo ho dovuto restaurare anche un altro modello (questa volta monoposto) perchè i miei bambini vogliono stare tutti e due al posto di guida......

Non riesco priprio a capire il funzionamento delle due velocità.....


Grazie per i complimenti...... a presto!!

Inviato da: Pocket il Aug 19 2010, 10:39 AM
Ciao tinca,

NON è assolutamente necessario tagliuzzare la carrozzeria per mettere la batteria da 40/50 amp. al limite però posiziona sotto la stessa uno strato di gomma ( ritagliata da un vecchio tappettino d'auto ) per sollecitare meno, con il suo peso, il piano d'appoggio.

Ti posto la sistemazione della mia :

user posted image

mentre questa è la comoda presa rapida per metterla sotto carica con il caricabatteria automatico da auto.

user posted image

Questa invece è la soluzione che ho adottato per sistemare il voltmetro, in maniera meno laboriosa, meno invasiva ma sopratutto meno costosa.
Nella parte sottostante è pure visibile l'interrutore adottato per l'accensione delle luci.

user posted image

Per quanto riguarda il discorso del funzionamento delle due velocità è molto semplice tramite un deviatore posto sotto la leva del cambio l'alimentazione viene data in parallelo o in serie e quindi in prima i 12 volt vengono spartiti tra i due motori, facendo quindi arrivare solo 6 volt per motore, mentre in seconda vengono entrambi alimentati singolarmente e per cui ad entrambi arrivano i 12 volt.

Inviato da: tinca il Aug 22 2010, 12:04 AM
Ecco un dettaglio di come ho sistemato il cruscotto

user posted image

Voltmetro (11 euro spedito) + interruttori luci / clacson / frecce + spie varie


potresti farmi un disegno di come collegare i fili per avere le due velocità ??? (evidenzia quali cavi arrivano dalla batteria e quali vanno ai motori (o al pulsante della retromarcia)

Grazie

Inviato da: Pocket il Aug 22 2010, 11:48 AM
Veramente ottimo lavoro, sembra quasi che il voltmetro sia nato di "fabbrica" rolleyes[2].gif e oltretutto hai speso pochissimo per lo stesso.....+ o - come me ma con un'effetto sicuramente più appagante nel tuo caso sotto il profilo estetico My_cool.gif

ti posto lo schema originale dei collegamenti,

user posted image

Inviato da: tinca il Aug 23 2010, 01:12 PM
Grazie!!!

l'impianto elettrico del mio maggiolino l'ho rifatto completamente da capo, quindi gli schemi del circuito originale non sono di aiuto.

questo è quello che ho usato io (molto schematico)

user posted image

i fili in alto provengono dalla batteria / pedale accelleratore e i fili in basso vanno ai due motori... mi sai dire se in questo modo i motori sono collegati in serie oppure in parallelo (e se gi arrivano 6 oppure 12 Volt)???


my_bye.gif

Inviato da: Pocket il Aug 24 2010, 06:34 PM
Ad occhio blink.gif mi sembra che il deviatore in questione riporti pari pari la tensione d' ingresso, salvo invertire la polarità in una delle due posizioni.

Prova comunque a misurarla sul "campo" anche se a mio avviso non ci sono dubbi. happy[1].gif

Inviato da: tinca il Aug 25 2010, 07:08 AM
Se è così allora è inutile che metta un interruttore per avere una marcia più lenta

Tante grazie Pocket

Inviato da: Pocket il Sep 25 2010, 09:44 AM
Visto che la marcia, sia in aventi che indietro, viene comandata da un semplice interrutore ON/OFF, con tutte le conseguenze NEGATIVE del caso ( pattinamento delle ruote con conseguente rapida usura, e conseguenze negative sulla trasmissione ) avevo pensato di dotarla di un semplice circuito elettronico di SOFT START che praticamente permetta nel giro di qualche secondo di portare la tensione "gradualmente" da 0 a 12 volt, ovviamente in corrente continua, permettendo appunto partenze "dolci" che preservino la meccanica.

Faccio appello a tutti quanti possano aiutarmi a reperire un circuito con queste caratteristiche, magari in kit che supporti appunto la tensione di lavoro di 12/14 volt e sopratutto un 'assorbimento di 400 W continui.

Inviato da: nemesis il Sep 25 2010, 09:55 PM
http://www.gpekit.com/pdf/mk3655.pdf

e' da 100 watt , ma essendo a mosfet penso si possa montare uno diverso e /o
metterne in parallelo


se riesci a creare l'acceletatore in modo che piloti il potenziometro ...
sei a posto :-)

Inviato da: Pocket il Sep 26 2010, 08:42 PM
QUOTE (nemesis @ Sep 25 2010, 09:45 PM)
http://www.gpekit.com/pdf/mk3655.pdf

e' da 100 watt , ma essendo a mosfet penso si possa montare uno diverso e /o
metterne in parallelo


se riesci a creare l'acceletatore in modo che piloti il potenziometro ...
sei a posto :-)

Ti ringrazio Nemesis per la tua disponibilità, il circuito che mi hai indicato però nel tuo link mi sembra che faccia una cosa diversa da quella che intendevo io.

Di fatto, per spiegarmi meglio, e per rendere meglio l'idea, io speravo di trovare "qualcosa" che agisse come indicato nel link sottostante :

http://www.sacchi.it/elettroforniture/PDF_tecnici/Parola%20ai%20tec%20n16%20ott.pdf

Salvo che il "circuito" non raggiunga costi troppo elevati per lo scopo prefissato !!!

Non trovo dove possa essere disponibile, neppure eventualmente in KIT.... magari se mi date qualche " dritta ".

Attendo vostre info e vi ringrazio my_bye.gif

Inviato da: ndefinello il May 25 2015, 01:40 PM
QUOTE (Pocket @ Aug 19 2010, 10:39 AM)
Ciao tinca,

NON è assolutamente necessario tagliuzzare la carrozzeria per mettere la batteria da 40/50 amp. al limite però posiziona sotto la stessa uno strato di gomma ( ritagliata da un vecchio tappettino d'auto ) per sollecitare meno, con il suo peso, il piano d'appoggio.

Ti posto la sistemazione della mia :

user posted image

mentre questa è la comoda presa rapida per metterla sotto carica con il caricabatteria automatico da auto.

user posted image

Questa invece è la soluzione che ho adottato per sistemare il voltmetro, in maniera meno laboriosa, meno invasiva ma sopratutto meno costosa.
Nella parte sottostante è pure visibile l'interrutore adottato per l'accensione delle luci.

user posted image

Per quanto riguarda il discorso del funzionamento delle due velocità è molto semplice tramite un deviatore posto sotto la leva del cambio l'alimentazione viene data in parallelo o in serie e quindi in prima i 12 volt vengono spartiti tra i due motori, facendo quindi arrivare solo 6 volt per motore, mentre in seconda vengono entrambi alimentati singolarmente e per cui ad entrambi arrivano i 12 volt.

Ciao,
so che è passato un po di tempo da questo post ma è l'unico che si avvicina al mio bisogno e quindi provo a chiedere incrociando le dita smile0.gif

Ho acquistato una jeep Gaucho superpower della pegperego a 24V.

Siccome la batteria originale è bruciata, volevo chiedere che tipo di batteria da auto potrei montarci (anche in termini di amperaggio).

Sò che la cosa è fattibile e dovrebbe anche durare più dell'originale....ma non vorrei bruciare tutto smile0.gif.

Inoltre....basta togliere l'attacco che c'è ora per il carica batteria a corrente ed utilizzare i due cavi nero/rosso a cui attaccare dei morsetti?


Grazie 1000

Inviato da: Enzoelettronica il May 25 2015, 02:14 PM
cercando con la sigla della batteria che si vede, eccoti le caratteristiche

BATTERIA BOSCH S3002 S3 45 AH DX AUTO

quindi e da 12v 45Ah

bye bye

Inviato da: Glock il May 26 2015, 07:17 AM
QUOTE (ndefinello @ May 25 2015, 02:40 PM)
[QUOTE=ndefinello,Aug 19 2010, 10:39 AM]
so che è passato un po di tempo da questo post ma è l'unico che si avvicina al mio bisogno e quindi provo a chiedere incrociando le dita smile0.gif

Ho acquistato una jeep Gaucho superpower della pegperego a 24V.

Siccome la batteria originale è bruciata, volevo chiedere che tipo di batteria da auto potrei montarci (anche in termini di amperaggio).

Sò che la cosa è fattibile e dovrebbe anche durare più dell'originale....ma non vorrei bruciare tutto smile0.gif.

Inoltre....basta togliere l'attacco che c'è ora per il carica batteria a corrente ed utilizzare i due cavi nero/rosso a cui attaccare dei morsetti?


Grazie 1000

Nel TUO caso, essendo che il TUO GAUCHO funziona a 24 Volt e NON a 12 Volt, dovrai adottare 2 BATTERIE in SERIE da 12 Volt di UGUALE amperaggio; dovrai quindi verificare lo spazio disponibile nel VANO del TUO GAUCHO e scegliere quelle che fisicamente potranno entrarci; l' importante è che RISPETTI la tensione di 24 VOLT ottenibile appunto con 2 BATTERIE da 12 VOLT.

Nota importante è che le batterie, come ho detto sopra abbiano lo STESSO AMPERAGGIO.

Anche 2 BATTERIE da "moto" al piombo-acido nel tuo caso potranno andar bene, quelle da 12 Volt e 14 Ampere, ottenendo quindi 24 Volt e 28 Ampere; oppure rivolgerti, tenendo sempre attenzione alla tensione finale di 24 Volt a 2 batterie ERMETICHE ( come le originali ) che solitamente vengono impiegate nel fotovoltaico o negli antifurti, calcolando per bene le misure che ti permettano di collocarle fisicamente nel vano del GAUCHO.

Saluti my_bye.gif

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)